GETTY_20171003163120_24500114

“I musulmani sono come i neonazisti”
Bufera sull’antiterrorismo inglese

Tensione alle stelle in Gran Bretagna tra il capo dell’antiterrorismo uscente Mark Rowley e le comunità islamiche britanniche. Nel suo discorso di addio – definito “islamofobo” – Rowley ha paragonato i gruppi islamisti ai neonazisti: “Ironia della sorte – ha affermato – mentre le ideologie islamiste e di estrema destra possono sembrare agli antipodi è evidente che esse hanno molto in comune”, ha sottolineato. Nel suo speech, come riporta il Guardian, Rowley ha osservato che “entrambi i gruppi hanno l’obiettivo di aumentare le tensioni e divisioni nelle comunità” e che ambedue “penetrano nelle società attraverso una propaganda sofisticata, oltre a “creare intolleranza e isolamento” generando un “senso di sfiducia verso le stato” e offrendo alternative che “minano i valori di tolleranza e diversità”. Secondo il capo dell’antiterrorismo britannico, sia l’islamismo che l’estremismo di destra, infatti, “creano o sfruttano le persone vulnerabili”. 

Associazioni islamiche nel mirino dell’antiterrorismo

Rowley ha tenuto il suo discorso di commiato lunedì scorso presso la sede del think-tank conservatore Policy Exchange. “Una caratteristica profondamente preoccupante di questi fenomeni è il modo in cui crescono e riescono a passare per vittime”. L’ufficiale della polizia britannica ha pesantemente criticato Mend, nota organizzazione anti-islamofoba, poiché cercherebbe di “indebolire i notevoli sforzi dello stato nell’affrontare tutti i reati di odio” e ha puntato il dito contro Cage, l’organizzazione di avvocati con sede a Londra che difende le comunità “colpite dalla War on Terror”, anch’essa colpevole, a suo dire, di minare il lavoro di prevenzione attuato dalla polizia e dall’intelligence. Secondo il capo dell’antiterrorismo uscente, infatti, le due associazioni sono di fatto un ostacolo alla lotta contro l’estremismo islamista nel paese e la radicalizzazione.

La risposta piccata delle due organizzazioni non si è certo fatta attendere. In una nota citata da Middle East Eye l’amministratore delegato di Mend, Shazad Amin, ha rispedito al mittente le accuse: “Confutiamo senza riserve queste affermazioni e le troviamo profondamente preoccupanti e imprecise. Abbiamo lavorato affinché l’islamofobia venisse correttamente classificata come un crimine. Il fatto che un ufficiale di polizia sia in contatto con un’organizzazione di destra collegata alla Henry Jackson Society e alla più ampia rete islamofoba inglese mette in dubbio l’imparzialità della polizia e mina la sua credibilità e legittimità”, ha sottolineato Cage in una nota. Asim Qureshi, direttore della ricerca di Cage, ha accusato Rowley di essere “profondamente confuso”.

La Gran Bretagna alle prese con l’islamismo e l’estremismo

Rowley ha descritto il lavoro, rigoroso e non privo di difficoltà, nel contrastare le nuove minacce alla sicurezza nazionale. Oltre 600 le indagini svolte di recente che riguardano islamisti e militanti di estrema destra e che coinvolgono più di 3000 soggetti pericolosi. Solo nell’ultimo anno Rowley ha dovuto fare i conti con i cinque attacchi terroristici nel Regno Unito, tra cui gli attenti sul Westminster Bridge, al London Bridge, al Borough Market, alla moschea di Finsbury Park, alla stazione della metropolitana Parsons Green e nell’arena di Manchester. Quattro, secondo il capo dell’antiterrorismo, gli attentati sventati legati a gruppi dell’estrema destra nel Regno Unito.

  • giuseppe 97

    islamismo in Europa è come quel chiodo arruginito che ti entra nella carne e tu non hai mai pensato di fare l’antitetanica, perchè hai sempre preso sottogamba il pericolo.

  • Natalis

    la verità ti fa male, lo so…

  • Ling Noi

    Gli inglesi che osano infamare il Nazionalsocialimo di Hitler paragonandolo all’islam, sono dei dementi. Vogliono cancellare che furono loro e i francesi, con imposizioni post-WW1 assurde, a favorire l’ascesa di Hitler. “penetrano nelle società attraverso una propaganda sofisticata” certo, come no, difatti che i tedeschi prima di Hitler dovevano usare carriole di banconote per comprare una pagnotta era propaganda hitleriana… Notare che nel 2017 a loro detta hanno sventato 4 attentati di estrema destra, mentre i 5 attentati islamici sono andati a buon fine.

    • Boris

      Quindi i crimini nazisti perché sono stati commessi?

      • Zeneize

        Quali crimini? Che ca22o ne sai tu, sciocca anita?

        • Boris

          Stai negando?

          • Zeneize

            Stai succhiando ca22i? O lo fai fare a tua mamma mentre tu stai in panciolle?

          • Boris

            Stai raccontando le tue esperienze …

          • Zeneize

            Veramente è una domanda, ma ho già visto che voi non parlate bene l’Italiano…

          • Boris

            Bravo, ma parlare o scrivere?

  • Billy Serrano

    A essere accusati e puniti dovrebbero essere le organizzazioni di quegli avvocati che proteggono i musulmani fanatici, e non la polizia che protegge la popolazione. Rendiamoci conto che, fascismo, nazismo, comunismo e ora i misulmani fanatici, tipo isis ,sono tutte ideologie identiche, fanatiche e violente, che per hanno basato la propria esistenza sulla forza e sulla violenza.

    • Zeneize

      Che ne sai tu del fascismo? Un altro che legge troppa Repubblica e poi sproloquia.

  • BlackSail33

    Non è vero. Sono peggio, se potessero non lascerebbero un ebreo vivo, poi comincerebbero con i cristiani. Poi i nazisti non si facevano esplodere.

    • agosvac

      In realtà i Cristiani li uccidono ormai da molto tempo!!!

  • bruno

    Inglesi che avete appoggiato sfacciatamente i terroristi SPAPPOLATEVI avete finito di dare regole agli altri

  • Pietro M.

    “…mette in dubbio l’imparzialità della polizia e mina la sua credibilità e legittimità” – E perche’ la polizia dovrebbe essere imparziale? Dovrebbe investigare in modo uguale su ogni individuo? Bene fa la polizia a dare la caccia agli estremisti islamici, a stanarli e a buttarli fuori, oltre Manica.

  • agosvac

    Chi è causa del suo mal, pianga sé stesso! Il Regno Unito si è messo in casa il nemico, ed ora è inutile che pianga. Ci doveva pensare prima, molto prima. Oggi hanno addirittura il sindaco di Londra che è un islamico: una garanzia d’imparzialità!!!!!!! Se non ci pensano, avranno anche un Primo Ministro islamico!!!!!!

    • Demy M

      Per questa “apertura islamica” piangeremo anche in Italia. Purtroppo.

      • Divoll79

        Aspetta che siano finite le lacrime nostre, che cominceranno quelle di africani e islamici…

        • Demy M

          Spero gia’ da domani!!

    • Pietro M.

      Credo che tra l’Italia e la Gran Bretagna ci sia una differenza: quando hanno un problema, loro sono piu’ rapidi nell’identificarlo e nel risolverlo. Non sono immobilizzati da leggi assurde, e non hanno una terza colonna al loro interno che rema contro (penso alla nostra magistratura).

      • Chris LXXIX

        Parzialmente vero però il livello di politicamente corretto che c’è nel Regno Unito (in particolare l’Inghilterra) non è nemmeno paragonabile a quello che abbiamo noi in Italia.

        Ci sembra (e lo è) assurdo quello che abbiamo noi? In Inghilterra è molto peggio.

      • Divoll79

        Rapidi nel risolverlo?? Vuole scherzare? Se lo fossero, non avrebbero fatto della propria capitale una citta’ a larga maggioranza islamica (meno del 36% dei cittadini di Londra e’ bianco e britannico). Il popolo italiano mi sembra molto piu’ sveglio e meno pecorone.

        • Boris

          Fonti? Documenti?

          • Chris LXXIX

            Non so cosa tu intenda per ‘fonti’ e ‘documenti’ ma secondo me, nel paragone, è la realtà, e quello che è successo, a parlare.

            Nel Regno Unito (Inghilterra su tutti) e in Francia, già da decenni il multiculturalismo (in tutte le sue sfaccettature) è presente (ex colonie ecc) mentre in Italia è tutto un fenomeno relativamente ‘nuovo’.

            Nel 1974 (io non ero ancora nato, sono del ’79) i miei genitori erano a Parigi, e tutti quei cittadini Francesi la cui origine etnica apparteneva/appartiene alle più disparate nazioni dell’Africa (Costa D’Avorio, Senegal ecc) qui, in Italia, non c’erano (a parte casi eccezionali; adottati; studenti ecc).

            E non ti parlo di (all’epoca) un piccolo paese del Centro o Sud Italia, ma di – relativamente importanti – città della Lombardia, come quella in cui vivono i miei genitori. Magari non grossa come Milano o Brescia, ma comunque degna di nota.

            Da loro, per molteplici ragioni, era già ‘realtà’, qui da noi, no.

            Questo giusto come ‘dato’ storico oggettivo, poi, chiaro… sono subentrati altri tipi di politica, altri tipi di mentalità (esempio: l’ideologia ‘Gender’ odierna sarebbe stata molto ma molto più difficile da introdurre negli anni ’60 e ’70, anche in Inghilterra, tutto sommato).

          • Boris

            La persona a cui avevo risposto parlava del NUMERO degli abitanti di Londra.

          • Chris LXXIX

            La persona a cui avevo risposto parlava del NUMERO degli abitanti di Londra.

            Ok. Però è irrilevante a questo punto (se non come mero dato oggettivo) perchè, indipendentemente dalla percentuale che ha scritto Divoll79, continuando cosi, con questi ‘chiari di luna’, % più oppure % meno, i bianchi saranno in minoranza, a Londra. Presto o tardi.

            Ma che si arrangi Albione, by Jove.

          • Boris

            Il principio di non contraddizione di Aristotele dove lo mettiamo?

          • Chris LXXIX

            Se lo sono mangiati gli ‘Spartani’ di Alba Dorata, temo -.-

          • Boris

            La scolarizzazione di massa non c’entra?

          • Chris LXXIX

            No, roba superata, roba del passato, mio buon amico Boris u_u

            ‘old fashion’, ‘old fashion’, come una volta, nell’Estate del 1990, un commerciante Ebreo mi disse sulla Quinta Strada, a New York, a proposito del Commodore 64.

      • agosvac

        Purtroppo, ha ragione! La magistratura italiana è come un dente che duole: tutti lo vorrebbero estirpare ma nessuno lo fa perché teme le conseguenze.

    • Boris

      Lei è strano, difende la Russia che è il paese cristiano più islamizzato.

      • agosvac

        A parte che io non difendo nessuno, né la Russia né gli USA, a lei non risulta chiara una cosa. La Russia è una nazione Cristiana, specificatamente Cristiano/ Ortodossa. Ma è anche la Nazione guida di una federazione di Stati alcuni dei quali sono a maggioranza islamica. Se non riesce a capire la differenza, purtroppo non ci posso fare niente!!!

        • Boris

          Cosa c’entra il suo testo con il fatto che la Russia che è il paese cristiano più islamizzato?

          • agosvac

            Continua a non capire!

          • Boris

            Oppure è lei che continua a non capire?

          • agosvac

            Diciamo che siamo di idee differenti e chiudiamola qui. Inutile continuare.

  • http://dovemimettonosto.it Livio

    Non offendano i nazionalsocialisti, che erano quel che erano, ma migliori degli islamici e dei comunisti. Tutto è relativo, no? Non siamo nell’Era del Relativismo? I britannici si sono riempiti di islamici, pensando di essere gentiluomini di ampie vedute, e ora che le vedute si fanno meno rosee, si lamentano (e ancor più avranno motivi per lamentarsi). Chi è cagione del suo mal, pianga se stesso (come dobbiamo fare noi italiani parimenti).

  • venzan

    I musulmani? sono ben peggio dei nazisti, immaginate se adesso avessero la forza militare dei nazisti che avevano nel 1939.

  • Divoll79

    Hanno voglia di chiamare l’islamofobia “un crimine”, l’odio per i musulmani in GB e’ destinato a crescere esponenzialmente nel prossimo futuro. Gia’ adesso e’ un bubbone pronto a esplodere.

    • Boris

      I musulmani non sono stati bombardati come in Russia.

  • fabiano199916

    ….andiamo a leggere il corano…
    poi decidiamo chi ha ragione.
    Dalla violenza di quelle pagine le associazioni di avvocati hanno poche possibilità…

    • PEIS Giovanni

      E tu parti invece dalla lettura di Genesi ed Esodo, che puoi anche ascoltare (se non vedente) nelle Messe domenicali. E’ vero che i preti spiegano al popolo che Iddio capo dell’esercito d’Israele che stermina i nemici è una metafora per intendere che il Cristo vincerà Satana, ma qualcosa non torna a noi semplicioni. Beh, certo voi teologi….

      • fabiano199916

        Sono assolutamente d’accordo, letta letteralmente la bibbia è violenta e immorale, ma c’è una differenza, il cattolicismo predica dei valori di riferimento per il mantenimento di una convivenza pacifica tra gli individui anche di differente credo, nonostante sulla bibbia ci sia scritto l’opposto, mentre il corano non ammette ciò.

      • Zeneize

        Ci sono delle differenze sostanziali che una persona anziana come sembri tu dovrebbe conoscere. Tanto per cominciare, il libro chiave dei cattolici è il nuovo testamento. Poi, leggiti un po’ di sufe con precisi incitamenti alla violenza e torna a riferire.

    • Mariagrazia Vianello

      Nelle terre d’Islam ci sono associazioni di avvocati per cristiani ed ebrei?

  • PEIS Giovanni

    Il titolo dell’articolo enfatizza (inequivocabilmente ad arte) le dichiarazioni dell’ANTITERRORISMO britannico, che peraltro sono alquanto rozze: i nazisti non erano terroristi, erano assassini patentati. Ma tornando al titolo che come è ben noto parla ai lettori più forte del contenuto, il suddetto gran capo dell’antiterrorismo ha parlato di “gruppi islamisti” e non di “musulmani”. Perché volete che il Giornale diventi il Giornalaccio?