I talebani siglano la tregua con il governo in Afghanistan (LaPresse)

L’Afghanistan vota nel sangue
Una lezione che vale per la Libia

Il sangue scorre copioso in Afghanistan mentre il popolo va alle urne per un’elezione che si svolge in un clima surreale. Nel Paese non c’è aria di democrazia. E continua la conta dei morti. Secondo le informazioni che arrivano dalle autorità di Kabul e dalle organizzazioni internazionali che operano nel Paese, i morti e i feriti in vari attentati terroristici sono già oltre i 100. E mentre il governo centrale tende a ridurre il numero delle vittime, altre fonti parlano di almeno 70 morti.Soltanto a Kabul si parla di 20 morti e un centinaio di feriti.

E questa è stata solo la prima giornata elettorale. In generale, ha affermato il ministero dell’Interno afghano, sono stati 192 gli incidenti legati alla sicurezza e di questi, 89 sono stati attacchi contro i seggi in tutto il Paese.

Il pericolo è che questa macabra conta dei morti non si fermi. L’allerta non è servita a evitare il peggio. E questo nonostante si sapesse che sia i talebani che lo Stato islamico avrebbero colpito i seggi. Nella mattinata di ieri, il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, aveva pubblicamente invitato la popolazione a non recarsi a votare “per proteggere le proprie vite”. Mentre l’Isis, che in Afghanistan continua a rafforzarsi, ha già più volte colpito e ucciso prima delle elezioni per dimostrare la propria presenza e fare in modo che la popolazione locale evitasse il voto.

E se è vero che ieri si è recato a votare comunque un terzo degli aventi diritto, circa tre milioni di elettori su nove, è anche vero che queste elezioni sono apparse come un esperimento, se non una forzatura, per un Paese dove la pace è ancora un sogno. Come ha scritto Roberto Bongiorni per Il Sole 24 Ore, “nel Paese dove gli Stati Uniti combattono la loro più lunga guerra di sempre, e dove i gruppi di insorti continuano a controllare almeno un terzo del territorio, le elezioni per rinnovare il Parlamento somigliano a un atto ostinato della Comunità internazionale per mostrare al mondo che, comunque, qualcosa è stato fatto”.

Ed in effetti, il sacrifico di decine di vite per un voto rappresenta quasi un esperimento con cui le potenze coinvolte nella guerra in Afghanistan hanno voluto far vedere che esistesse un piano. Ma questo piano, in realtà, è fragile se non del tutto utopistico. Queste elezioni non potranno, in ogni caso, rappresentare un punto di arrivo. E la democrazia non si può ritenere tale se espressa sotto i colpi delle bombe. Con regioni dove il voto è stato sospeso o dove sono andati a votare pochissimi residenti per paura di ritorsioni.

Sia chiaro, la partecipazione al voto è comunque un segnale importante. Ma le elezioni non possono essere considerate uno strumento per dimostrare che il piano dell’Occidente è vincente. Le elezioni devono essere il completamento di un percorso di stabilizzazione. E in Afghanistan, inutile dirlo, dopo tre anni dalla fine della missione Nato e dopo 17 anni di guerra condotta in primo luogo dagli Stati Uniti, la stabilità non c’è.

La guerra si è rivelata, fino a questo momento, un fallimento. Sul Paese incombono minacce molto gravi. E il futuro appare tutt’altro che semplice, con le grandi potenze del mondo intenzionate a estendere la propria influenza su un Paese devastato dalle insurrezioni e dalle bombe. Come ha scritto Fausto Biloslavo per Il Giornale, “lo slogan dei politici afghani è ancora ‘Taghir wa Omid’, cambiamento e speranza. Ma c’è poco da sperare”.

I risultati del voto per i 250 membri della Wolesi Jirga, la camera bassa del Parlamento afghano, si avranno intorno al 10 novembre. Ma è difficile che queste elezioni diano un’indicazione chiara sul futuro del Paese. Il Paese ribolle e da quei alla primavera del 2019, quando gli afghani andranno alle urne per le presidenziali, può succedere di tutto. Oppure potrà rimanere tutto stabile: in questo caos controllato da cui nessuno sembra in grado di uscire definitivamente. E dove la violenza continua a dilagare

Le lezioni da prendere da questo voto sono due. La prima, è che le elezioni afghane rappresentano un primo punto di svolta per il Paese, ma manifestano ancora in modo cristallino le mille contraddizioni di una guerra che nessuno riesce a vincere. La seconda, è una lezione che vale anche per la Libia, dove qualcuno (Emmanuel Macron) vuole che si vada a votare a tutti i costi il 10 dicembre.

Le elezioni non sono un gioco: in questi Paesi dove imperversa una guerra tribale, etnica, civile e internazionale, votare significa mettere a rischio la vita di centinaia di persone, forse anche migliaia. Ecco perché è corretto il piano italiano che vede le elezioni per la Libia posticipate dopo una chiara stabilizzazione del Paese. La democrazia non può essere bagnata nel sangue degli elettori.

  • Rida Ejlasi

    Caro scrittore la sua analisi è totalmente errata l’Afghanistan non è la Libia…

    • Bragadin a Famagosta

      si è peggio..traditore che sei

  • agosvac

    La cosa comica è che gli USA non riescono a battere i talebani perché li hanno troppo ben addestrati, a suo tempo, a battere i russi! Per quanto riguarda l’isis temo che siano stati proprio gli USA a chiamarli in Afghanistan per cercare di battere i talebani. Così, ora, non devono più combattere contro i talebani ma anche contro l’isis.

    • Alox2

      La cosa comica e’ che nella WW1 eravamo contro i Tedeschi nella WW2 alleati…ieri eravamo “amici” dei Sauditi, domani li sanzioniamo, nel 2013 la Crimea era Ucraina nel 2015 e’ Russia….e’ comico?

      • Mario Marini

        La Crimea era da sempre Russa, fu un regalo di Krusciov ma, quando esisteva l’URSS….dopo le scelte scellerate di uno Eltsin sotto ricatto non modificò i confini, non a caso i neonazi golpisti ucraini da sempre volevano annullarne la sua autonomia. Quello che ha detto agosvac è la realtà dei fatti, capisco che a uno zerbino fanatico e semianalfabeta nordamericano bruci il sedere ma è così. Non ci sarà alcuna sanzione degli usa all’arabia saudita a meno che ormai hanno scelto la cosca mafiosa dei fratelli musulmani di turchia e qatar che sono il peggio del peggio del mondo islamico. Detto questo si tappi la fogna, le sue prediche iidiote le vada a fare sul giornale di scalfari, lì scrive il fecciume come lei, pappagallo di george soros e di al-jazeera

        • Alox2

          Putin ha conquistato la Crimea…ma Putin tuo malgrado non e’ eterno. Le sanzioni le decidera’ il congresso US…ma tu non capisci un tubo! Sveglia mariov

          • Mario Marini

            Perché il mafioso e arrogante estblishment usa lo sono? Si tappi la fogna, leccapiedi della peggiore specie e paghi i danni ambientali gravissimi che gli usa hanno combinato in Ecuador! BUFFONE, mandolinaro americano ai maccaroni…..

      • lollo lolli

        È troppo complicato, ti verrà un’emicrania terribile.

    • Rida Ejlasi

      l’uranio soprattutto — l’unico motivo per cui gli americani continuano a restare in Afghanistan.

    • Mario Marini

      I Sovietici NON i Russi, è doveroso precisare,solo i semianalfabeti nordamericani considerano la Russia come la vecchia URSS ma, NON è cos’

      • agosvac

        Ha pienamente ragione! In quel periodo non esisteva ancora la Federazione Russa che è molto diversa dalla vecchia Unione Sovietica. Ho usato il termine “russi” in maniera troppo generica, avrei dovuto usare il termine “sovietici”, grazie per la sua precisazione.

  • Bragadin a Famagosta

    la libia andrà a votare quando lo diremo noi italiani..e quando cacceremo a calci islamici e francesi…

  • andy48

    Io direi che l’Afghanistan non e’ “salvabile”, e di certo non da noi. Tutti a casa. E’ il loro Paese, sono problemi loro.

    • Maria 1

      Il fatto che si siano candidati 2500 e che addirittura anche gli analfabeti si siano messi in marcia per votare è una buona notizia significa che c’è la volontà di levarsi dalle scatole talebani, isis ecc e dobbiamo sostenere questa volontà non abbandonarla e deriderla.

  • Maria 1

    Questa guerra si è rivelata fallimentare per colpa di Obama che ha voluto ritirare ad ogni costo i soldati lasciando improvvisamente in minoranza i nostri e quelli afgani e i talebani si son rinvigoriti ora si sono aggiunti i rimasugli dell’isis, l’unica cosa positiva è che gli afgani sono stanchi e reagiscono a questi terroristi e questo è un buon segno.

    • Alox2

      Questa guerra non e’ stata un fallimento…il regime brutale Talebano e’ stato cacciato, si nasconde fra la popolazione e nei buchi delle montagne Afghane/Pakistane, Bin Laden, protetto dai Talebani e’ morto, distruzione di molti campi di addestramento terroristici…. Inoltre anche Trump sventola il ritiro delle truppe da tutti I fronti…per il resto condivido onore e coraggio a chi, nonostante le minacce e gli attacchi terroristici, si reca alle urne.

      • Mario Marini

        Lei oltre a non sapere leggere, è fazioso e intollerante, maria non parlava di talebani ma, della gestione del dopo………gli usa sono dei criminali, con il pretesto dell’anticomunismo hanno armato i peggiori tagliagole assieme ai loro amiconi arabo-islamici del golfo. La grande Oriana Fallaci lo aveva detto, meglio i sovietici che gli islamici alleati degli usa, questo se lo ficchi nel suo zuccone malato

        • Alox2

          Gli USA, liberano dal dittatore o regime pericoloso, e se ne vanno…non sono come Putin che annette con sotterfugi da classica spia KGB. Sveglia Mario

          • Mario Marini

            Liberano solo per i kazzi loro……come mai questi campioni della democrazia di facciata hanno defenestrato un laico e democratico come Mossadeq in Iran per metterci un monarca avido e pazzo (parole della grande Oriana Fallaci ndr) come Reza Pahalvi? Come mai armano e apppoggiano gli emiri poligami di arabia saudita, qaar, emirati arabi e Kuwait dove NON ci sono elezioni e parlamento? Si tappi la fogna e faccia meno il pagliaccio!!!

      • Maria 1

        è andata bene finché Obama non ha insistito per ridurre il numero dei soldati sul territorio se non l’avesse fatto i talebani avrebbero continuato ad estinguersi, inoltre con un buon numero di soldati anche i anche i fuggiaschi dell’isis sarebbero finiti in gabbia.

        • Alox2

          I Talebani oggi hanno ripreso forza grazie all’appoggio del dittatore Putin che e’ uscito dalla coalizione internazionale mettendosi proprio con I talebani. Obama ha pure ritirato le truppe (iniziata da Bush) anche dall’Iraq…se l’Iraq ri-vota un dittatore o un regime estremo non meravigliarti puo’ benissimo capitare ancora in Germania, in Italia o in US… per il piacere del troll Marini.

          • lollo lolli

            Io sono nazionalista e socialista e sto lavorando per un nuovo ordine. Quelli come te li metteremo in gabbia per divertirci quando siamo tristi o annoiati.

          • AlbertNola

            Tu essere una cavia umana? Noi a Tel Aviv abbiamo grandi laboratori.

          • lollo lolli

            Non c’era da dubitarne…

          • Alox2

            E’ quello che scrivo sempre che Putin sparava alle spalle (per divertirsi) ai tedeschi che scavalcavano il muro di Berlino…e lo sappiamo che in Russia i Navalny vengono rinchiusi.

          • Zeneize

            Su, maialox – nola, canta e balla per noi. Facci ridere con quella brutta cicatrice che hai sulla testa.

          • Alox2

            Vedo che ti agiti ma cosa che ti ha messo in corpo il dittatore assassino Putin?

          • Mario Marini

            Ci parli di Mosadeq in Iran per favore? p.s. Oggi elezioni in Trentino Alto Adige in Italia, vittoria della Lega e dei sovranisti. I partiti filo-usa e pro-islam al minino storico……

          • Mario Marini

            Non credo che Vladimir Putin possa leggere i post di un demente e straccione italo-amerikano mandolinaro ai maccaroni come lei, ma sarebbe passibile di querela per calunnia con un risarcimento di milioni di euro. Io testimonierei CONTRO di lei, non tanto per difendere il presidente Russo che non credo abbia bisogno ma, il suo fanatismo elevato a mentitore seriale rappresenta uno dei mali di questo occidente, ossia la diffamazione e la peggiore propaganda al servizio della peggiore democrazia di facciata, ossia la nomenklatura degli usa, IL CANCRO DEL PIANETA TERRA ASSIEME ALLE TIRANNIDI ISLAMISTE DEL GOLFO PERSICO

          • Alox2

            PUTIN e’ un Dittatore assassino, mafioso e vigliacco….inoltre e’ un nanerottolo, un botolo. Sveglia Mario regisci alla prepotenza del nanetto.

          • Mario Marini

            Sarà, ma mai, quanto lei, terrone-mafioso italo-americano mandolinaro ai maccaroni, zerbino pappagallo servo della peggiore subcultura nordamericana, si tappi la fogna, cameriere di soros…….NANO DI CERVELLO

          • Mario Marini

            I Navalny sono politicanti inquisiti per truffa in Francia ai danni della Yves.Rocher, zerbini di soros e d elettoralmente valgono si e no il 5%, questi sono i dati,si tappi la fogna mandolinaro terrone-mafioso italo-americano ai maccaroni…..

          • Mario Marini

            I Talebano hanno ripreso forza grazie a Putin? ah!ah!ah!ah! Ma se sono una creatura del Pakistan armato dagli usa !!!!!!! Si tappi la fogna, lei è solo un MENZOGNERO PROFESSIONISTA E UN CALUNNIATORE SERIALE

          • Alox2

            Sei solo piegato ed al servizio di un dittatore.

          • Mario Marini

            Lei è uno zerbino al servizio di depredatori e mentitori seriali, usa paghino i danni per gli scempi ambientali fatti in Ecuador!

      • lollo lolli

        È morto Bin Laden? Quello delle torri gemelle? LOLOLOL

        • AlbertNola

          Bin Laden, tuo fratello?

          • Alox2

            Il fratello basso e gay….

  • Alox2

    Un augurio alla popolazione Afgana che non si piega alle minacce e agli attacchi dei terroristi…

    • Mario Marini

      Ma che rimane islamica integralista con una civiltà medioevale, come la sua del resto…..

      • Alox2

        USA, USA, USA

        • Mario Marini

          Non siamo allo stadio, mandolinaro ai maccaroni italo-americano terrone

          • Alox2

            Ma stai zitta cagna al servizio di lurido dittatore assassino come Putin.

          • Mario Marini

            Si tappi la fogna, figlio di una terrona mafiosa mandolinara ai maccaroni che è un incrocio meticcio di una terrona con un arabo-islamico di razza negra…..

    • lollo lolli

      Grazie, un augurio anche a te che ti venga uno scioppone presto.

  • Alox2

    Le lezioni da prendere da questo voto sono diverse: 1) La prima, è che le elezioni afghane rappresentano un primo punto di svolta per il Paese 2) SI manifesta ancora in modo cristallino le mille contraddizioni di una guerra che nessuno riesce a vincere, ossia il voto non conta 3) La terza, è una lezione che vale anche per la Libia, dove qualcuno (Emmanuel Macron) vuole che si vada a votare a tutti i costi il 10 dicembre…ossia il voto anche in Afghanistan non serve…4)la lezione e’ contradditoria 5) Gli US sbagliano ad oltranza….

    • Mario Marini

      La lezione era che gli usa negli anni ’70-’80 dovevano farsi i cavoli propri…avremo molti meno islamo-integralisti, pagliaccio fanatico

      • Alox2

        Ma stai zitto troll da due rubli.

        • Mario Marini

          Lei si tappi la fogna, mandolinaro ai maccaroni italo-americano terrone e mafioso

    • lollo lolli

      Riprova nella tua lingua madre, pagliaccetto dalla testa spaccata.

  • Menono Incariola

    Mantenere un Paese senza un governo condiviso ed efficiente e` la strada piu` semplice per appropriarsi delle sue ricchezze minerarie.
    Il resto, purtroppo, e` FUFFA, IPOCRISIA E PUZZA DI CADAVERI.

    • lollo lolli

      Esatto. Ci sono anche le ricchezze vegetali, come i papaveri, fondamentali per portare avanti certi piani.

      • AlbertNola

        Tu essere spacciatore?

      • Menono Incariola

        Gia`… “il papavero e` ANCHE un fiore”… 😉

  • Dario Asso

    Qui in occidente pensiamo che i talebani siano odiati dalla popolazione afghana.Ma se per caso vincono le elezioni,noi popoli democratici cosa faremmo? Li lasciamo vivere democraticamente?O li bombardiamo sino a che votano a nostro piacimento?
    Gli’Afghani non hanno mai vissuto in democrazia,obbligandoli con la forza,non cambierà la società afghana.

    • Alox2

      Primo I talebani non partecipano e sono quelli che con l’ISIS fanno attentati…. poi tutti I Paesi al mondo possono votare un personaggio o partito che si puo’ trasformare in una minaccia…finche’ minaccia la propria gente e’ quest’ultima che si deve preoccupare quando tenta di conquistare, minacciare i vicini o lontani…si prendono provvedimenti.

      • Dario Asso

        Non fare l’ipocrita,questi sono popoli che la democrazia non la vogliono,è non l’hanno mai chiesta.Iniziando dal capo villaggio per finire con tutte le etnie che sono presenti sul territorio.I talebani hanno preso il potere grazie al popolo,che dopo anni di prepotenze è abusi fatti da organizzazioni tipo mafiose,per colmare un vuoto di potere lasciato dal ritiro delle truppe Sovietiche,hanno istituito la legge coranica.Ancora oggi molto amati e rispettati dal popolo afghano.

        • Alox2

          Ipocrita sei tu…Il governo talebano venne cacciato dagli USA perche’ non volevano consegnare Bin Laden.

          • Dario Asso

            Se gli’USA non creavano il mostro Bin Laden,per contrastare l’Unione Sovietica,oggi l’Afghanistan sarebbe un paese civile,senza bisogno di elezioni fatte per l’opinione pubblica occidentale.Il terrorismo internazionale e finanziato dalle potenze che lucrano sul terrorismo.USA,Francia,Arabia Saudita,GB,Turchia,Israele è altri paesi Europei.Noi occidentali purtroppo siamo i migliori protettori dei terroristi.

          • Alox2

            Creavano? Sono tutte false cospirazione messe in giro dal Dittatore nano Putin per gli allocchi come te.
            Ma Dario, cosa fai qua in occidente? Deciditi, vai in Russia, Cina o altri paradisi in terra..di gentaglia che sputa dove mangia se ne fa’ tanto a meno.

          • Dario Asso

            “Falsa cospirazione” ? Anche Saddam Hussein CREATO dalla CIA per pestare i piedi all’Iran,è una “falsa cospirazione”?

          • Mario Marini

            Saddam Hussein prese il potere da solo, gli USA e i loro amiconi delle tirannidi del golfo lo hanno armato in seguito, casa guerra con l’Iran.
            Ma l’elenco della gentaglia al servizio degli usa è lungo, tipo squadroni della morte sudamericana, asiatica, neonazisti ucraini, ecc. ecc. e se uno lo evidenzia deve trasferirsi in Russia? ah!ah!ah! maialox è un pazzo fanatico, è un Breznev nordamericano

          • Dario Asso

            Si e vero.Ma dopo fu alimentato come un cucciolo,pagato come un sicario,per fare guerra all’Iran.
            In quanto a Alox rinuncio a discuterci,più facile spiegare l’arcobaleno ad un cieco.

          • Alox2

            Creato? Saddam era un Dittatore balordo che doveva essere eliminato con la prima guerra del golfo…gli han dato un’altra chance e l’ha bruciata. Adesso tocca al nanetto Putin…sappiamo gia’ che ha le armi chimiche di Saddam e Assad.

          • Dario Asso

            Caro Alox tu sei totalmente disinformato,esci va a trovare un amico,ma sopratutto cambia bar.gli amici che hai ora non ti vogliono bene.
            Vai a vedere su Wikipedia “Guerra Iran-Iraq”…..informati tenta di capire la storia il motivo le cause di guerre è conflitti.

          • Mario Marini

            Wikipedia NON è la verità rivelata, non dia assist a maiaolox, fanatico usa malato di cervello…….

          • Dario Asso

            Si e vero ci sono fonti migliori per capire la guerra del golfo e tutte le guerre segrete perpetrate dagli USA,ma dubito che il nostro “amico” Alox ne trovi altre,allora ho buttato li la prima che mi è venuta in mente.

          • Mario Marini

            Ormai lei rasenta il ridicolo, lei ha come cervello un arma chimica avariata. USA E TIRANNINDI ISLAMISTE DEL GOLFO PERSICO CANCRO DEL MONDO

          • Mario Marini

            Cospirazioni di Putin che talebani e bin laden siano creature degli usa? ah! ah!ah!ah! NON sapevo che giornali come corsera, stampa, messaggero, mattino ecc. scrivessero sotto dettatura del Cremlino……Si tappi la fogna, demente. Lei è come gli stalinisti, chi non la pensa come me deve essere esiliato come Solgenitsyn? Faccia meno la figura del buffone…lei è UN NANO DI CERVELLO

      • lollo lolli

        Prendi provvedimenti, maialox? Che fai, gli tiri le ghiande? E poi tu cosa mangi?

        • AlbertNola

          Tu mangiare gatti arrosto?

          • Alox2

            Mangiano i bambini…

        • Alox2

          Lolla il dittatore nano Putin ti ha dato l’;ordine di parlare?

          • Mario Marini

            Obama-banana la scimmia musulmana, la cornuta Clinton, il vecchio assassino defunto Mc Cain,, il vecchio islamofilo e terzomondista Sanders, lo speculatore Soros, il nefasto Bergoglio volentieri mi ucciderebbero se sapessero chi sono…..

        • Alox2

          Facciamo quello che e’ toccato a Benito, Adolfo, Hussein, Slobodan…e fra poco al tuo dittatore nanetto assassino Putin.

          • lollo lolli

            E tu personalmente che cosa hai fatto? Più che un uomo d’azione mi sembri una checchina gelatinosa.

          • Mario Marini

            Mentre gli scià Persia (defenestrato nel 1979 ndr) e i tiranni poligami e pedofili di arabia saudita, qatar, emirati arabi,kuwait e oman devono essere sostenuti e armati? Faccia meno il pagliaccio, lei è SOLO LA CARICATURA DELLA DEMOCRAZIA……

      • Zeneize

        I talebani non vanno a votare? Cattivoni, spaccagli la faccia mi raccomando.

  • Ernesto Pesce

    l’Isis,
    che in Afghanistan continua a rafforzarsi grazie agli
    americani che stanno evacuando I terroristi (foreign fighters) dalla Siria e Iraq e trasportati con elicotteri ed aerie in Afghanistan

    • AlbertNola

      Giusto Ernesto! Ma domani passa da casa mia a Tel Aviv a pulire i cessi.

      • Zeneize

        Tua madre era bravissima a leccarli, una vera artista.