LAPRESSE_20170811145648_24004794

Adesso lo ammette anche la Cia:
“Kim non vuole nessuna guerra”

Nonostante la narrativa comune lo abbia identificato come un pazzo, Kim Jong-un non è considerato tale da tutta la diplomazia e l’intelligence mondiale. Ad ammetterlo è la stessa americana Cia, che, stando, alle dichiarazioni di Yong Suk Lee, vicedirettore della missione dell’agenzia americana in Corea, ritiene il leader nordcoreano un “attore molto razionale” che non vuole la guerra con gli Stati Uniti nonostante le sue provocazioni belliche nei confronti degli Usa e degli alleati di Washington in Asia orientale. “L’ultima persona che vuole conflitto sulla penisola coreana è Kim Jong-un”, ha affermato mercoledì in audizione a Washington, Yong Suk Lee. Il presidente della Corea del Nord “vuole quello che vogliono tutti i leader autoritari… governare per molto tempo e morire pacificamente nel proprio letto”. “Abbiamo una tendenza, in questo Paese e in generale ovunque, a sottovalutare lo spirito di conservazione che scorre in questi regimi autoritari ed è probabilmente il più grande interruttore per qualsiasi tipo di conflitto”, ha detto il vicedirettore della missione della Cina nella penisola coreana, aggiungendo che “lasciando da parte la retorica” di Kim, quest’ultimo non ha alcun interesse a duellare con la potenza militare degli Stati Uniti e dei partner di Washington nel Pacifico.

GETTY_20170729052716_23906987  GETTY_20170729052734_23906992  GETTY_20170729052722_23906989  GETTY_20170729052721_23906988

In sostanza, il funzionario Cia, smentendo le parole dello stesso presidente degli Stati Uniti, che ha più volte ripetuto di considerare Kim un pazzo, ha messo in luce quello che per molti analisti e osservatori era evidente già da tempo. Il presidente nordcoreano tutto è fuorché un giocatore irrazionale nello scacchiere asiatico. Kim Jong-un sa perfettamente che una guerra contro gli Stati Uniti sarebbe catastrofica e che un attacco spontaneo da parte di Pyongyang scatenerebbe una tale reazione militare da parte di Usa, Corea del Sud e Giappone che segnerebbe la fine del potere di Kim e dello stesso regime nordcoreano. La strategia di Kim è evidente: raggiunta la certezza di non essere rovesciato manu militari, grazie all’assicurazione sulla vita rappresentata dall’atomica, ora attende di raffreddare la situazione e, lentamente, sedersi intorno a un tavolo (più o meno ufficiale) per ottenere garanzie in termini economici e politici. Come ha confermato l’ex inviato degli Stati Uniti per la Corea, l’ambasciatore Joseph De Trani, i nordcoreani “vedono che l’obiettivo degli Stati Uniti nella penisola è un regime change, e quindi parlano della loro stessa sopravvivenza. Vogliono sopravvivere e sentono che con quelle armi nucleare nessuno metterà andrà a metterli nei guai”. “Useranno queste armi?” ha domandato retoricamente il diplomatico Usa. “No, non sono dei suicidi”.

L’idea è che la Corea del Nord, in questo momento, sia una spina nel fianco per entrambe le superpotenze interessate all’Estremo Oriente, e cioè Cina e Stati Uniti. Per quanto riguarda la Cina, la Corea del Nord ha rappresentato per decenni un utile strumento per scardinare il sistema di alleanze Usa nel Pacifico e mettere a repentaglio la stessa solidità dell’alleanza. La militarizzazione della Corea del Nord ha, di fatto, evitato che gli Stati Uniti fossero al confine con la Cina e con la Russia ed ha reso quasi scomoda, per certi versi, la presenza militare statunitense nella penisola coreana per gli stessi alleati di Seul. Tuttavia, negli ultimi anni, l’ascesa di Kim Jong-un ha reso la Corea del Nord un problema per la stessa Cina, che adesso vede in Pyongyang un pericolo per la stabilità dell’area e lo strumento con cui gli Stati Uniti possono continuare a rafforzare la loro presenza militare nel Pacifico. Prova ne è che il governo di Pechino ha deciso, ormai da mesi, di seguire le sanzioni imposte dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e di ridurre drasticamente le importazioni dalla Corea del Nord e le esportazioni verso il regime, specialmente quelle di greggio. Kim è riuscito in questi anni a crearsi una libertà di manovra per cui sostanzialmente non è alleato di nessuno: è partner della Cina ma, nello stesso tempo è un problema per Pechino. E questo fa sì che gli Stati Uniti possano sfruttare il pericolo nordcoreano per gestire l’espansione della Cina nei mari del Pacifico e contenerlo attraverso il rafforzamento degli alleati Usa e delle basi militare nella regione.

  • riccardo silvestri

    L’ennesimo postulato, la realtà è che è un dittatore e come tale è imprevedibile in quanto concentra nelle proprie mani un potere enorme senza contraltare adeguato.
    Da fastidio a tutti ma nessuno si vuole assumere l’onere di mandarlo in pensione.
    Forse perchè non ha 67 anni ?

    • John

      E con quale diritto ?? Perche’ gli Usa non mandano in pensione gli altri dittatori, Sauditi , Qatarioti etc..etc.. invece di affiancarli in guerre criminali come nello Yemen ??
      Il potere degli Usa , senza contraltare e’ la vera minaccia per il mondo ..

      https://uploads.disquscdn.com/images/d49593f91466fdc19cbbc4d468e6dda241fc18042962cb8d63facf49e4a07e81.png

      L’unico dato inesatto, nella foto e’ i debito pubblico una oltre 20.000 mld di $ non aggregato. QUello del paese, aggregato, e’ di 63.500 mld.di $.. Un black hole che si risucchiera’ il mondo..

      • Pieretto

        Vabbè, con tutto che Obama mi sta sulle balle e certi aspetti della politica USA non mi piacciono alcuni numeri e soprattutto comparazioni contenuti nella tabella sono grotteschi, non mi metto neanche a confutarli perchè non ne vale la pena, ancor più stona la mancanza di altre cifre, chi è interessato può farsi delle ricerche per conto suo da fonti differenti, se poi ha esperienze dirette meglio ancora, ovviamente se uno è prevenuto rimarrà della sua idea, non è che non ci dorma la notte, tanto a me non cambia una fava.

        • John

          @Pieretto:disqus ….Certo che sono cifre a spanne, ma bastano a dimostrare chi e’ assolutamente pericoloso per il mondo e chi no !! Gli Usa fingono terrore per il topolinoi, essendo loro Elefanti, solo per strumentalizzare ogni mossa futura verso Iran Cina e Russia…

      • riccardo silvestri

        E da quando di un paese comunista dittatoriale si conoscono i dati reali? Tuttalpiù si possono presumere ma come sappiamo,
        sin dai tempi dell’Unione Sovietica c’è sempre stata una mistificazione di qualsiasi dato venisse dato in pasto all’opinione pubblica. Poi per quanto mi riguarda io manderei in pensione tutti i dittatori da qualsiasi lato si trovino, detto questo l’articolo parla di Kim quindi…

        • Demy M

          Un paese dittatoriale non è nè comunista nè fascista, ma dittatoriale e basta. Per lo stesso principio dovremmo ritenere Erdogan comunista? Saluti

          • riccardo silvestri

            la Corea del Nord è un paese comunista in quanto è stata fondata da un comunista e passata poi al figlio capo dell’unico partito comunista, poi possiamo vederlo come una devianza dello stesso ma nulla toglie al fatto che l’origine è quella. Erdogan è stato almeno di facciata eletto dal suo popolo quindi non lo si può definire dittatore anche se si comporta come tale. Ciao

        • Nerone2

          Un paese comunista? … Sembra una monarchia, piu’ che altro.

          • Rifle Leroy

            Putroppo per te è comunista.

          • Nerone2

            e’?… ma e’ una dinastia… Kim

  • colzani

    a dimostrazione che il vero squilibrato è lo speculatore immobiliare con le manine piccole. covfefe

    • Nerone2

      LOL… Trump!… :-)

  • Demy M

    Kim Jong Un ha raggiunto il suo scopo che è quello di garantire l’esistenza politica e l’indipendenza politica della propria nazione dalla minaccia imperialista e colonialista americana.
    Per alcuni versi è da ammirare per la tenacia con cui difende l’indipendenza della propria nazione dalla minaccia di diventare “la solita colonia statunitense”, combattendo da anni contro embarghi e sanzioni diplomatiche ed economiche ingiuste che non fanno altro che aumentare la necessità di lottare per avere la propria autodeterminazione.

    • Nerone2

      Fuori programma tanto per farti (e Vita) rimanere informato su Las Vegas.

      Key Witness in Las Vegas Shooting Kills Self and Daughter Following FBI Raid

      According to this report, upon the FBI searching the Mandalay Bay Hotel
      room used by CIA gun runner Stephen Paddock, a cell phone charger was
      discovered that had no accompanying phone—with SVR technology experts
      noting that this type of charger is used to charge a CP502520 3.0V
      600mAh Li-MnO2 Non-rechargeable Thin Cell Battery used in various
      communication devices by both US Special Forces and CIA forces.

      “The company making this unique lithium battery, this report details, is
      Ultralife Corporation, based in Newark, New York, that specializes in
      military communications systems for the Pentagon…
      Fearing that
      Ultralife Corporation had been secretly funneling their US military
      communications systems to the CIA, this report notes, this past Tuesday
      (3 October), the FBI raided the home of John Beilman under a secret US
      Federal Court warrant—and that caused Beilman, less than 12 hours later,
      during the early morning hours of Wednesday (4 October), to wheel out
      his severely disabled daughter Nicole into his home’s backyard where she
      was executed, with Beilman then killing himself too…”

      eccoci… arrivera’ l’ecatombe dei “testimoni”…. LOL

      • Demy M

        Come nel miglori films dell’orrore prodotti dagli americani.

        • Nerone2

          E’… hai capito… ?
          … …. …

          Come e’ andata oggi?

          • Demy M

            Tutto OOKK per fortuna.

          • Nerone2

            Bene!… :-)

        • Nerone2

          Cui Bono?
          Questo 11 Settembre 2017 sono apparsi commenti di un certo John su 4plebs-org:

          1)
          look i feel bad for some of you on this website. so i’ll let you in on a
          little secret. if you live in las vegas or henderson stay inside
          tomorrow. don’t go anywhere where there are large groups of people. also
          if you see three blacks vans parked next to each other immediately
          leave the area. you’re welcome
          -john

          2)
          to clarify i won’t be doing anything to harm anyone. i’m not a killer and i never will be one.
          -john

          3)
          it’s called the “high incident project”. they want to make the american
          public think that places with extremely high security aren’t safe. they
          are trying to create more regulations. you will see laws proposed within
          the next few years to put up more metal detectors and other security
          devices. media and politicians will be saying places with lots of police
          need even more police. i can’t guarantee anything will happen tomorrow
          but las vegas is on their minds.
          -john

          4)
          “if their plan is successful state of nevada will pass a law in the
          future making all casinos have mandatory metal detectors and backscatter
          machines. soon after a federal law will be passed to put these machines
          in universities, high schools, federal buildings, you name it. osi
          systems and chertoff are the main producers of these machines. sometime
          around 2020 chertoff and osi will merge into a single company. after
          they merge the owners will sell off all their stock and make billions in
          profit. mr chertoff has been in contact with sheldon adelson. mr
          adelson will become a huge sponsor of these machines and he will be the
          first to put them in his casinos when the law passes. this is my last
          message for now. don’t expect me to return anytime soon
          -john

          john… Beilman?

          • Demy M

            Credo di si al 95%

        • Nerone2

          Che cosa e’ la Chertoff Inc?
          Michael Chertoff is an American attorney who was the second United States Secretary of Homeland Security, serving under President George W. Bush. He was the co-author of the USA PATRIOT Act.

          James Murren?
          Chairman e CEO della MGM International Resort incluso Mandalay Bay casino/hotel di Las Vegas. Membro della Homeland Security.

          Hum?

          • Demy M

            Copia conforme all’ 11/9

  • silver

    Io è da un pezzo che lo dico che Kim is a puppet in the hands of China and Russia. Lui farà sempre quello che gli dicono i suoi padroni. Kim è praticamente una specie di ‘can da pagliaio’ che abbaia, ma non morde..

  • Mario Trieste

    La solita domanda “cui prodest” porta alla risposta!
    La crisi Nord Coreana ha portato al silenzio le proteste contro le basi americane in Giappone e S.Corea spostando l’opinione pubblica sul fronte opposto, gli USA venderanno miliardi di armamenti ai 2 paesi, gli USA installeranno missili e potentissimi radar in S.Corea con lo scopo di controllare Russia e Cina. Se a queste considerazioni si aggiunge il fatto che la tecnologia nucleare è stata fornita dal Pakistan (alleato USA) alla nord corea con contatti già dal 2002 il cerchio si chiude.

    • Demy M

      Spenderanno soldi inutilmente, salvo riempire le casse degli americani.