atene2

Ad Atene la crisi ha triplicato il numero dei senzatetto

Da Atene

Margarita strabuzza gli occhi senza vedere, poi allunga la mano nel gesto automatico di tutti i mendicanti del mondo. Quando sente la moneta che rimbalza nel bicchiere, apre la bocca senza denti in un ringraziamento muto.
Da anni vive per strada nei dintorni di piazza Omonoia, una delle zone più degradate del centro di Atene.

Con lei sono altri mille e settecento i senzatetto che si trascinano, giorno e notte, per le vie della capitale greca. Ad essi vanno aggiunti gli altri settemila che vivono negli alloggi occupati ma non possiedono una casa né affittano un appartamento. All’inizio della crisi, nel 2010, i senzatetto non erano più di cinquecento.
Basta percorrere una delle arterie principali della città, la via Stadiou, per rendersi conto delle dimensioni del fenomeno. Da piazza Syntagma a piazza Omonoia, i portici che fiancheggiano la strada sono un dormitorio a cielo aperto.
Quasi tutti greci, lasciati senza lavoro dalla crisi e precipitati nella miseria per la mancanza di qualsiasi servizio sociale degno di questo nome.

Vassilis ha cinquant’anni e la barba bianca, chiede la carità nei pressi della prestigiosa via Ermou.
Era impiegato presso la società di trasporto pubblico di Atene, poi ha perso il lavoro ed è finito a vivere per la strada. Cinque o sei anni fa: la data che ricorre nei racconti di tutti.
A partire dal 2011, la crisi ha gettato fuori di casa migliaia di Greci. Ma la defenestrazione è doppia: quasi sempre, chi viene lasciato fuori dalla propria abitazione risulta escluso anche dalla vita civile, con pochissime possibilità di rientrarvi.

Certo, i senza fissa dimora non se la passavano bene nemmeno prima dell’inizio della bufera, ma una ricchezza più diffusa faceva sì che le relazioni sociali supplissero alle mancanze dello Stato. Chi perdeva il lavoro poteva sempre contare su un amico o un parente pronto ad aprire la porta. Ora che la disoccupazione è arrivata al 23% (sono dati ufficiali, ma c’è da temere che le cifre reali siano molto più alte, ndr), anche gli aiuti fra conoscenti sono più difficili.
E per chi scende dalla giostra la vita si fa veramente dura: i senzatetto non possono contare su alcuna struttura pubblica efficiente per trovare una casa o un pasto caldo.
Il Financial Times calcola che un quinto della popolazione non abbia accesso a servizi di base come la linea telefonica o il riscaldamento: la percentuale di popolazione in stato di povertà assoluta, che nel 2009 era del 2%, in appena sei anni è schizzata al 15%. Il sistema sanitario di base, che pure il governo Tsipras ha reso accessibile anche a chi è sprovvisto di assicurazione, stenta.
L’impossibilità di assumere medici e infermieri ha ingolfato gli ospedali e per chi vive sulla strada non c’è alcuna assistenza.
I barboni – clochard si direbbe, nel tentativo di ingentilire una parola così cruda – possono sperare solo nelle associazioni di volontari.

Incontriamo i ragazzi di Steps, che ogni notte organizzano unità di strada per aiutare persone come Margarita e Vassilis.
A guidarli è un assistente sociale quarantenne che ama definirsi “lavoratore della strada”. Occhiali da aviatore inforcati sul naso e borsello a tracolla, Tassos Smetopoulos si aggira per il centro di Atene con la familiarità di chi si muove in un ambiente familiare. Dinoccolato e segaligno, saluta i fagotti di vestiti ammassati sul marciapiede come fossero amici di una vita.

fotobuona_1024x683 fotobuona3_1024x683 fotosenzatetto_1024x683 DSCF9689_1024x683 fotobarboni_1024x683 fotobuona4_1024x683 DSCF9659_1024x683 DSCF9679_1024x683 DSCF9649_1024x683 DSCF9684_1024x683

“Christos è anziano e molto malato – Tassos indica una figura informe vicino a Panepistimio – Da mesi ripete che vuole raggiungere le isole, dove ha una figlia, ma non lo fa mai.”

I volontari di Steps passano di giaciglio in giaciglio informandosi sui problemi e sulle necessità di ognuno. Due volte a settimana allestiscono un centro di emergenza serale: un pasto caldo, una doccia, assistenza medica e legale.

Maria ha venticinque anni e una laurea in psicologia: mentre attende di trovare lavoro, è volontaria con i senzatetto: “Non ci limitiamo a portare loro un tè, vogliamo motivarli a riallacciare dei rapporti sociali – spiega in un italiano stentato, imparato durante l’Erasmus a Roma – Ma ad aiutarli siamo soli. La scorsa settimana ha nevicato e il Comune di Atene ha aperto alcuni dormitori alla periferia della città. Certo, erano stanze senza nemmeno una brandina, ma almeno erano al caldo. A mezzanotte però c’era il cambio di turno e siccome un sorvegliante notturno non si è presentato, hanno deciso di chiudere bottega e spedito tutti nella neve, ancora una volta.”

LEGGI ANCHE
Se il mondo finanziario condanna
il Fondo Monetario Internazionale
  • Kuukai

    E per fortuna che tra gli obbiettivi della UE vi sarebbe anche quello di difendere i “Diritti Umani Fondamentali”

    Ipocrisia portami via…

    Certo è che se le truppe russe un giorno dovessero decidere di marciare nuovamente su Berlino avrebbero le falangi greche in prima linea.

  • luca63

    Esperimento riuscito di macelleria sociale.
    Grazie alla dittatura della tecnofinanza della ue ,ed al collaborazionista col sorriso idiota perennemente stampato in faccia .Quello che ha tradito il suo paese;un infame la cui rivoluzione si e’ esaurita nell’abolizione della cravatta dal suo guardaroba.E diciamocelo pure.I Greci una loro parte di colpa la hanno ;prima per avere tollerato un sistema corrotto ,inefficiente e marcio fino al midollo.E poi per avere affidato i propri destini a quell’idiota.
    Vi ricorda niente tutto questo ???…a parte la cravatta …

    • Kipelov

      Questi sono i risultati del tradimento di qualcuno nei confronti del referendum plebiscitario voluto dal popolo.Referendum i cui risultati sono stati non soltanto disattesi, ma ignorati in nome e per conto della solita BCE.Se si fosse avviata una “Grexit”, con tanto di cari saluti nei confronti dello strozzinaggio burocratico europeo, a quest’ora di certo le cose non potevano comunque essere messe peggio di così.Per di più ,il caro Tsipras ha rifiutato anche l’aiuto economico russo,aiuto le cui condizioni di certo erano più favorevoli per la popolazione e che avrebbero permesso,oltre ad una ricrescita macroeconomica ben più sostenibile,la totale indipendenza dalla schiavitù economica e l’estromisssione della guerrafondaia NATO,impedendo alla Grecia quantomeno di diventare latrina di sbarco per tutte le nuove risorse africane.Ora I Greci sono in strada,la Grecia è soltanto una piccola colonia occidentale che funge da porto per i nuovi arrivati con cui invadere gli altri stati uno dopo l’altro.Non so quanto ci vorrà perchè parta una nuova rivoluzione ,il cui colore sarà “nero” come l’umore del popolo.Scommettiamo che le news faranno passare i disordini come “brutalità” commesse da quattro scalmanati contro l’oridne pubblico e la democrazia ?

      • Emilia2

        Solo un appunto: la marina russa e’ abbastanza forte per presidiare il Mediterraneo? Tsipras, poi, probabilmente ha ricevuto delle minacce democratiche.

        • Kipelov

          Varoufakis,sapientemente, si è fatto da parte prima ,sapendo che ormai tutto era già stato concordato a tavolino.Minacce democratiche,benefit personali o regalìe varie..chi lo sa,tutto è possibile…in ogni caso è configurabile il reato di alto tradimento.:beh,sulla marina russa io sarei ampiamente rassicurato,anche un fratellino minore dell’admiral Kuznetsov è in grado di rispedire al mittente i visitatori molesti.Esistono anche i sommergibili con cui affondare i barconi ancora prima che salpino.

  • Svevus

    Questa sarà la situazione dell’ Italia se continueremo a stare nella EU e nell’ euro(-marco ) ! Ma i presstitutes dei mainstream continuano ad obbedire all’ estero, al NWO e al Vaticano progressista !

  • Giovanni B.

    Questa è una criminale e vergognosa crisi organizzata a tavolino (e pianificata quasi nei minimi particolari, e quindi non casuale) e fatta attuare dal criminale Governo Ombra Mondiale, costituito da quelle poche centinaia di famiglie che non solo possiedono ingiustamente (e criminalmente) quasi tutte le ricchezze di questa Terra, ma sono anche le persone più influenti e potenti di questo pianeta che hanno nel loro libro paga quasi tutti i leader politici (ovvero presidenti del consiglio e primi ministri, oltre a giornalisti e altri smidollati) di questo pianeta. Unico potente che ha deciso di farsi da parte e non stare nel libro paga di questi satanici criminali è proprio Vladimir Putin, che per questo motivo da qualche anno viene vergognosamente attaccato da tutte le parti, da governanti, giornalisti, opinionisti e tutti quelli che io considero gente che si è venduta all’Anticristo in persona per pochi denari e l’illusione di un po’ di gloria:molto presto tutti (e mi riferisco a questi schifosi luridi criminali che ho appena menzionato). Ad es. a persone come Matteo Renzi, Barack Obama, Hollande, Angela Merkel, David Cameron, Trudeau, alla maggior parte dei banchieri privati e petrolieri, a tutti i vertici della satanica massoneria, a tutti i corrotti dentro il Vaticano, a tutti i giornalisti di regime (ma la lista sarebbe davvero molto lunga…) non verrà mai più permesso di incarnarsi su questa Terra, ma in pianeti molto peggiori di questa Terra, con un karma estremamente negativo e conosceranno pure la morte seconda: ovvero, retrocederanno dal regno umano a quello animale (visto che queste persone con la loro arroganza, loro egoismo e il gusto estremo nel vedere gli altri soffrire, si sono comportate come delle bestie razionali) mantenendo il ricordo di quando un tempo appartenevano al regno umano: strisceranno come vermi o ulluleranno come lupi o cani: peggior punizione penso che non esista, e questo avverrà molto presto, quando Gesù Cristo farà a breve la sua seconda venuta sulla Terra!

    • forzaves

      complimenti

    • luigi farinelli

      E’ da aggiungere il Presidente ungherese Orban fra gli irriducibili difensori delle tradizioni e dei principi che hanno caratterizzato l’Europa nei secoli. Ha approvato una nuova Costituzione dove è chiaramente espresso che l’Ungheria ha matrici cristiane, si fonda sulla famiglia naturale e vieta l’aborto libero. Guarda caso, proprio le cose che il vate dell’Anticristo George Soros ha sempre cercato di propalare nel mondo, tanto che i suoi attacchi all’Ungheria sono divenuti proverbiali. Soros è un criminale, rappresentante di quella genìa tesa a realizzare il Nuovo Ordine Mondiale ultra-mercantilista-neo-marxista (finalmente si comincia a chiamarlo così e non è una contraddizione in termini). Sul suo libro paga ci sono scagnozzi di tutte le risme, da politici a direttori di giornali, da politici e banchieri a capitani d’industria e speculatori, dalle Femen (in versione anti-Putin, altro suo fiero avversario) alla Clinton. Soros ha perduto un miliardo del suo capitale dei trenta miliardi di dollari accumulati con la speculazione per sostenere la campagna presidenziale della Clinton ed ora fomenta marce e proteste in tutto il mondo. Aveva fatto cadere governi e fomentato disordini, è un ultra-laicista che cerca di promuovere le ideologie politicamente corrette più anti-natura, compresa la pedofilia (aveva imposto per le scuole croate programmi redatti da pedofili dichiarati, condizione per un più facile accesso all’ Ue della Croazia). Non per nulla è’ iscritto al Partito Radicale italiano e sodale della Bonino (i Radicali avevano iniziato a proporre la riduzione delle pene per i pedofili già negli anni ’90). Ora con Trump questo orrendo personaggio ha trovato pane per i suoi denti, assieme al suo sodale David Rockefeller (101 anni), l’altro propugnatore della de-industrializzazione e de-natalizzazione mondialista per assecondare le mire della “finanza creativa” tese a distruggere la ricchezza vera sostituendola con quella fasulla creata artificialmente e promuovere l’ingegneria sociale per creare (attraverso il gender, l’omosessualismo, l’attacco alla famiglia naturale e ai principi morali e il pansessualismo nelle scuole) l’individuo androgino, rincoglionito, funzionale alla progettata società del consumismo illimitato. Queste cose si sapevano da decenni (a partire dalla presidenza di Bill Clinton) ma la gente solo ora, dopo la Brexit, la vittoria del NO in Italia, l’ascesa dei partiti “populisti” e anti-sistema e, soprattutto, dopo l’elezione di Trump ha cominciato finalmente a intravvedere fino a che punto il mondo stava incamminandosi per divenire una cloaca laicista, ultramercantilista, nichilista. Solo qualche mese fa avevo perduto le speranze ma ora il Pensiero Unico, omologato, politicamente corretto, sinistroide, radical chic, è evidente, ha ricevuto un calcio tremendo al bassoventre e spero che i suoi adepti vengano finalmente trascinati per le orecchie davanti a un tribunale dei cittadini, finalmente senza le menzogne dei media di regime asserviti. Il luogo ideale per un processo a tutta un’ epoca di oscuramento della ragione a vantaggio dell’ideologia sarebbe Norimberga.

      • virgilio

        giusto,con l’ungherese Orban io agiungerei anche il ceco Milos Zeman
        sono gli unici 2 che si sono distinti in questa europa di merda piegata a 90 davanti ai padroni USraeliani.

    • http://blog.libero.it/PeloRiccio/view.php?reset=1&id=PeloRiccio Giancarlo Matta

      Bene, abbiamo finalmente capito tutto. E naturalmente, Lei che ha la verità in tasca,
      la rivela pubblicamente senza sottoscriversi. Umiltà…o CODARDIA?

      • Mirco Baldari

        Gentilissimo signor Matta, ora che lei ha sparato il suo sfogo, si sente meglio? Guardi che dopo aver letto sia il commento di Giovanni B. che il suo, il vero codardo, o forse semplicemente pauroso, a me sembra proprio lei sig. Matta. Non capisco cosa l’abbia fatta andare su di giri, se la paura della verità, l’invidia, la stupidità, la mancanza di umiltà o il fatto che il famoso giudizio universale di cui parla la Bibbia forse non è una leggenda del tutto campata in aria. E poi si guardi, onestamente: lei quale contributo ha dato col suo commento? Bravo, vedo che ha indovinato: proprio nessuno!

        • http://blog.libero.it/PeloRiccio/view.php?reset=1&id=PeloRiccio Giancarlo Matta

          La mia definizione di codardia è chiaramente riferita a chi lancia in rete commenti di tale genere senza sottoscriverli ( Lei, io e altri, per lo meno scriviamo con nome et cognome. Chi lancia commenti anonimi in rete, vuol dire che considera come quanto ha scritto non gli renda onore : fatevene una ragione. )
          Quanto a “giovanni b.” = io liquido quel commento come i farfugliamenti di un “mentecatto” (=malato di mente).
          Quanto a Lei, apprezzo che in merito alla Bibbia abbia aggiunto un “forse”… . “GesùCristo ritornerà a breve” ? ohibò ! O cristofili, spicciatevi a divulgare data, luogo e ora dell’evento… . Bun viaggio a tutti.

          • Mirco Baldari

            A dire il vero qualche tempo fa qualcuno aveva posto la Sua stessa osservazione a Giovanni che a quel punto non solo nel proprio commento aveva lasciato anche il suo cognome (Brenna) ma pure il suo indirizzo di casa. Molti fanno anche peggio usando nomi di cartoni animati o di film o per fare dispetti ad altri utilizzano anche i nomi di loro colleghi o ex amici. Comunque per Sua informazione, Giovanni Brenna ha semplicemente riportato quanto espresso da Giorgio Bongiovanni (colui che porta le stigmati) nel suo sito giorgiobongiovanni PUNTO it. Ho avuto modo di visionare anch’io qualcuno dei suoi video e oltre ad essere veramente interessanti e secondo me personalmente anche veri, they make sense (ovvero hanno un senso). Lo stesso Giorgio Bongiovanni dice che nessuno sa esattamente la data, l’ora e il luogo dell’evento ma dovrebbe essere tra brevissimo tempo, al massimo qualche annetto ma non di più. Anche se quanto riportato da Giorgio Bongiovanni dovesse risultare falso tra 100 anni (cosa che sinceramente non credo), quello che dice ha senso quando menziona tutti i crimini ai quali noi comuni cittadini siamo sottoposti da questi psicopatici del Governo Ombra Mondiale: signoraggio bancario, povertà, fame, guerre, vendita di armi, geoingegneria clandestina, manipolazione mentale, ecc. A parte questi delinquenti, ma a mio avviso gli psicopatici o perlomeno ritardati mentali sono anche coloro che fanno finta di non vedere (o proprio non vogliono vedere o peggio ancora non vedono) tutti questi crimini e li considerano come qualcosa di normale e naturale. Giorgio Bongiovanni dice semplicemente che Dio non starà a guardare all’infinito a tutta questa serie di crimini fino a quando non ci sarà una catastrofe nucleare. Non vuole più dare l’impressione di difendere i potenti o di stare dalla loro parte e prima o poi interverrà prima che certi esseri umani distruggano completamente l’intero pianeta e non solo. Poi intendiamoci, ognuno è libero di credere ciò che vuole, ma sarebbe bello anche essere un po’ più tolleranti verso gli altri e mostrare un maggiore rispetto anche per chi non la pensa esattamente come noi.

          • http://blog.libero.it/PeloRiccio/view.php?reset=1&id=PeloRiccio Giancarlo Matta

            Egregio concittadino, anzitutto La ringrazio per la cortese e documentata replica. Nel merito, vorrà semplicemente dire che chi vivrà vedrà… .
            Buona giornata.

      • virgilio

        spara la tua di verita seno taci per sempre!
        aprire la bocca solo per far prendere aria alle gingive e poco!

        • http://blog.libero.it/PeloRiccio/view.php?reset=1&id=PeloRiccio Giancarlo Matta

          tanto per cominciare impara a scrivere con meno errori di grammatica

          • virgilio

            quando scriverai il croato come io scrivo l’italiano questa
            oservazione non te la faro!

          • http://blog.libero.it/PeloRiccio/view.php?reset=1&id=PeloRiccio Giancarlo Matta

            io sono italiano e della lingua “croata” non so proprio cosa farmene; sei tu che hai la pretesa di scrivere nella mia lingua e qui ti dimostri un triviale ignorante. adiòs…..

  • Giuliano Mecozzi

    e noi pensiamo ancora a stare nell’euro facendo arricchire la G ermania solo un poveraccio come Prodi, mentecatto mentalmente poteva accettare un tasso di cambio favorevole solo ai crucchi. visto che gli inglesi, popolo con le palle cosa hanno fatto?

    • Stefano61

      Be, il tasso di cambio capestro ha dovuto accettarlo per perché lo facessero entrare con i conti non a posto e il bilancio falso. E gli italioti dopo che li ha fatti pure pagare giu a votare sto porco e il pds.

    • Luigi

      La Grecia prima di entrare nell’euro era poverissima. Una volta entrata nell’euro ha truccato i conti per distribuire mance elettorali a tutto spiano con una finta ricchezza che una volta venuta meno per la scoperta dell’imbroglio ha fatto precipitare la Grecia nella situazione attuale, che è comunque migliore di quella precedente all’euro.
      Quanto all’Italia, nei “magnifici” anni 80 la disoccupazione era superiore ad oggi e l’inflazione al 20 per cento immiseriva il reddito fisso e arricchiva politici ed esportatori clandestini di capitali all’estero. Se usciamo dall’euro siamo morti.

      • http://www.www.com Jim

        perdonami ma ti sbagli in un modo allucinante .La Grecia nel 77 aveva debito 0 e il 99 sicuramente stava meglio rispetto ad adesso.I problemi sono stati tanti e il debito non e vero,cosi come non e vero il debito italiano di oltre 2mld di E. Dal momento che i Tedeschi controllano i conti ,allora cambiano i conti a loro favore.Solo Trump può salvarci.

        • Pier Luigi Pulella

          E gia perche salvarci da noi stessi non si puo…… Bisogna aspettare Trump….Italiani, branco di smidollati…..

          • Emilia2

            Per salvarci da noi stessi pero’, posso sbagliarmi, ma non credo si possa farlo senza una rivoluzione violenta.

          • Santo

            Eh già.
            Ma chi comincia? E con quali utensili? Casseruole di ghisa e pestelli per la carne?
            Ci troviamo in uno stato di “sedazione cosciente”,mantenuti vigili solo per pagare tributi a Cesare,anzi,ai tanti Cesari.
            E nessuno,ma proprio nessuno,ha più il minimo stimolo a reagire.
            Abbiamo di fronte un lungo ed oscuro periodo,diciamo di transizione,durante il quale l’Uomo verrà definitivamente trasformato in Soldato: ma senza armi,senza poteri, senza identità, con il preciso dovere di ubbidire alle Leggi.
            Tutto sommato,si tratta di un film già visto e rivisto:basterebbe leggersi la storia per non dimenticare.
            Ma siamo troppo distratti.
            Peggio per noi.

          • Emilia2

            Si’, ma bisogna leggere la storia proprio dei periodi piu’ bui. Cmq, se Lei dice che siamo troppo distratti, vuol dire che, se fossimo attenti, la rivoluzione sarebbe possibile? Io rispondevo all’altro commentatore, che criticava gli Italiani perche’ aspettano sempre di essere liberati dall’esterno (Ma un aiutino esterno credo sia necessario)

          • Pier Luigi Pulella

            La rivoluzione violenta e’ potenzialmente necessaria. Ma si potrebbe incominciare scendendo in piazza e pretendere elezioni. Poi, per cio che mi riguarda, bisognerebbe elleggere con maggioranza assoluta (oltre il 50% dei voti) un partito di destra che professa amor di patria, responsabilita individuale e tornare a prendersi cura degli ITALIANI. Da li bisognerebbe modificare la costituzione per eliminare l’influenza comunista e creare un sistema che permette alla nazione di essere governata….. cosa impossibile attualmente. Etc. etc….. il problema di fondo e’ che non c’e’ amor di patria in Italia e quindi ognuno pensa esclusivamente a se stesso e si vende ai vari gruppi di interesse interni ed esterni. Ergo, non nutro speranze…..

          • Emilia2

            L’amor di Patria e’ una cosa fascista e un partito di destra che lo professasse sarebbe condannato dalla UE.

          • thalia

            Invece siamo a terra per non avere amor patrio.

  • Gianna Patruno

    non è la Troika, sono i loro debiti e la loro incapacità di produrre reddito.

    • Mauro Estrandal Romanelli

      Si certo e la marmotta incartato la cioccolata.
      Ma veramente crede in quello che ha detto?
      E allora come hanno fatto i Greci a sopravvivere senza l’Europa per migliaia di anni?
      O forse la vera domanda è:
      Come mai stanno morendo di fame dopo essere entrati in Europa?
      Saluti

      • Gianna Patruno

        il debito pubblico Greco è aumentato a partire dagli anni 70 esplodendo negli 80. La UE impedisce l’aumento del debito oltre un certo limite, evitando il fallimento dello stato, tutto qui. Senza Euro sarebbero semplicemente falliti, basta guardare l’aumento esponenziale del bebito che si è fermato solo negli ultimi anni grazie alle regole Euro.

        • telepaco

          La verità sta nel mezzo, l’europa li ha rovinati e hanno subito
          speculazioni e loro hanno vissuto al di sopra delle loro possibilità per troppo tempo, con pensioni regalate e quant’altro,
          aumentando il debito pubblico a dismisura. Un coctail micidiale.Resta il fatto che un continente che si fa in 4 per accogliere mediorientali e feccia afroislamica in hotel a 4 stelle poi non faccia nulla per lenire le soffferenze di un popolo che dovrebbe essere suo fratello europeo. Hanno sbagliato, sarà anche vero, ma non è un buon motivo per lasciali morire di fame mentre si danno hotel 4 stelle a gente che butta la pasta per terra perchè pretende cibo etnico, questa è la contraddizione dell’europa

          • ENRICO

            Magari fosse soltanto una contraddizione!
            L’invasione è VOLUTA E PROGRAMMATA proprio per cancellare storia,identità e cultura dei popoli europei;dove questo non dovesse bastare,si ricorre al genocidio,neanche poi tanto”dolce”,per stenti e fame,come in Grecia!

        • http://www.www.com Jim

          debito Greco ZERO anni 1977,informati meglio.

    • ENRICO

      Non è così;i debiti che hanno non li ha fatti il popolo greco ma semmai qualche politico irresponsabile e criminale;che perciò le colpe di qualcuno debbano ricadere su TUTTI i greci è un’infamia che grida vendetta al cielo;poi che significa”la loro incapacità di produrre reddito”?
      I greci hanno vissuto negli ultimi 60 anni di turismo e piuttosto bene,anche;poi è arrivata la speculazione finanziaria della UE che ha distrutto la Grecia.

      • Roberto Moranduzzo

        Egregio Enrico veda il loro sistema pensionistico e vedrà che non potevano permetterselo specialmente quando la pensione passava ai figli e pure se non sbaglio ai nipoti..Mia nonna mi diceva sempre fai i passi secondo i pantaloni che indossi se sono larghi li puoi fare lunghi se sono stretti cerca di fali corti,quanta sapienza nella gente non laureata nelle università ma laureata dall’esperienza del vissuto.

        • ENRICO

          Ah,quindi esattamente come da noi,dove l’INPS è tecnicamente un ente fallito,ma che non può portare i libri in tribunale per motivi di opportunità politica e dove i giovani lavoratori di oggi avranno(forse)uno straccio di pensione a 80 anni!

      • Gianna Patruno

        il debito pubblico Greco è aumentato a partire dagli anni 70 esplodendo negli 80. La UE impedisce l’aumento del debito oltre un certo limite, evitando il fallimento dello stato, tutto qui. Senza Euro sarebbero semplicemente falliti, basta guardare l’aumento esponenziale del debito che si è fermato solo negli ultimi anni grazie alle regole Euro.

        • ENRICO

          E che vantaggio ne hanno avuto i cittadini greci?Nessuno!Sai cosa gli importerà a chi dorme per strada se grazie alle regole dell’euro l’aumento del debito si è fermato!

        • best67

          regole?grazie alla fame!

      • telepaco

        La verità sta nel mezzo, l’europa li ha rovinati e hanno subito speculazioni e loro hanno vissuto al di sopra delle lro possibilità, aumentando i debito pubblico a dismisura. Un coctail micidiale.

      • Emilia2

        Avevano anche qualche cantiere navale. Perche’ ora non li hanno piu’?

        • ENRICO

          Non lo so con certezza,ma in linea di massima il settore cantieristico navale non se la passa bene neanche in Italia,perciò immagino che in Grecia sia ancora peggio.

  • unamattinamisonsvegliato

    CRONACHE DALL’ITALIA PROSSIMA VENTURA

  • venzan

    Finiremo anche noi cosi, e con migliaia di immigrati negli alberghi

    • Stefano61

      Se io finisco in strada gli alberghi con gli immigrati li brucio….

  • il gobbo

    Monti: Stiamo assistendo non è un paradosso al grande successo dell’€uro
    e quale è la manifestazione più concreta del grande successo dell’ €uro; la Grecia…
    26/09/2011

  • honhil

    Questa è l’Ue. Questo è un prodotto radical-chic. Questa è la porta dell’inferno che, l’élite che ha fatto del multiculturalismo la sua bandiera, ha spalancato alla media borghesia. Salvo poi a chiamare populismo il fremito di ribellione che comincia a venire fuori dalle urne.

  • Italo Balbo

    Hanno Alba Dorata, che la votino!

    • luca63

      Quando Alba Dorata ha cominciato a rappresentare un pericolo per i soliti noti hanno schierato i servizi segreti , e poi un collaborazionista ha fondato un partito fintamente antieuropeista che ha intercettato i voti degli scontenti.Un autentico cavallo di Troia,tanto per restare in tema di Grecia.
      I servizi segreti all’opera per delegittimare la destra mi ricordano la strategia della tensione degli anni 70 ,con i servizi segreti deviati al soldo dei governi di centrosinistra e dei massoni che facevano grassi affari all’ombra di quei governi.
      Il cavallo di Troia dello scravattato tsipras (un tempo i rivoluzionari erano definiti sanculotti ,ora sono grassi borgesi senza cravatta col sorriso perenne sul faccione )mi ricorda un altro rivoluzionario de noantri col suo bel “movimento”di cittadini .Cosi’ antieuropeista che ha strisciato in ginoccho per entrare a far parte del gruppo parlamentare “montiano”,ossia la creme della creme …e dopo che ha ricevuto da questi un bel calcione in faccia si e’ arrampicato come al solito sugli specchi con le sue supercazzole che avrebbero fatto felice il Conte Mascetti,epigono forzato della decrescita felice cui vorrebbe condannarci il miliardario buffone.

  • ENRICO

    Poveri greci,nostri fratelli etnici e maestri di cultura;ci dicono:”noi fummo come voi siete;voi sarete come noi siamo”!

  • Graziella Santarossa

    Non chiamatela crisi, chiametela Europa. Prima la Grecia viveva dignitosamente, senza lussi, senza tante BMW, ma ognuno aveva il necessario, uno stipendio piuttosto basso ma che permetteva loro di avere un tetto, mangiare, curarsi, mandare i figli a scuola, molti all’Università. Io me li ricordo gli anni ’90 in Grecia. C’era spensieratezza e gioia di vivere, per tutti, greci compresi. Ora la decadenza e la malinconia. Come hanno potuto ridursi così?

    • virgilio

      grazie Graziella descrivendo la Grecia ci ho riconosciuto la mia Yugoslavia degli anni 80/90 la sola diferenza che da me ci sono volute le bombe per portarci la vostra bella democrazia,grazie occidente”i mortacci vostri”

      • Ling Noi

        Chi ha voluto per primo la guerra civile in Jugoslavia sono stati Helmut Kohl e Karol Wojtyla. Il primo, dopo l’inglobazione della ex DDR, voleva ridiscutere la linea Oder Neisse, ma fu stoppato dagli americani che gli diedero però il via libera di sfogarsi a sud. Il secondo finanziò la Croazia che comprò le armi della ex DDR, e obbligò la UE a riconoscere la nascita (illegale) della Croazia.

        • luca63

          A seguire la secessione di Slovenia e Croazia il primo episodio ante 11 settembre di “esportazione della democrazia”.Sulle spoglie della Jugoslavia ,come iene su una preda gravemente ferita,si sono avventat ii serial killer clinton e blair.Sobillando le bande mafiose in kosovo ed i mercenari tagliagole islamici in bosnia.”Regalando” cosi’ all’europa due gemme come il narcostato del kosovo ,amministrato da trafficanti d’organo e torturatori stragisti ,e la bosnia ,con le madrase dell’arabia saudita vivaio di aspiranti kamikaze, e dove sventolano le bandiere dell’isis.

        • virgilio

          vero verissimo!

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        Il Giornale di quasi dieci anni fa … La Croazia rinnega Tito: «Come Hitler» … «Neppure oggi è facile parlare di Tito, sia in Croazia sia in Italia. Chi ha goduto dei benefici del suo regime è ancora molto attivo e i nostri giovani non credono a quello che è accaduto» sostiene il vescovo …

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Indebitandosi …

    • Panthera Pardus

      Come hanno potuto ridursi così ?

      www heute-show de/media/heuteshow/wolfgang-schaeuble-griechenland-koffer-bargeld.jpg

      La battuta è un riferimento ai fondi neri CDU – lui che fa così l’intransigente sui pagamenti. ..

      Cercare “CDU-Spendenaffäre oder Schwarzgeldaffäre”

  • Stefano61

    Globalizzazione, mondialismo, voluti da sinistra mondiale, ue, massoneria, finanza internazionale, fmi, bce, obama, clinton e tutti i burattini sinistri europei, monti, renzi, hollande, merkel. Tutto nasce da qui, questi sono i responsabili dello sfascio europeo dei piu’ deboli.

  • best67

    la vergogna europea che i comunisti vorrebbero anche da noi..!

    • virgilio

      se l’america e un paese comunista sono dacordo con te!
      si perche l’europa(questa europa) e stata voluta e pensata da loro

      • best67

        era americano l’utile idiota che disse “..grazie all’euro .. lavoreremo un giorno in meno a settimana..”?i comunisti italici hanno sempre vissuto all’ombra di una “suprema entità” (l’urss),a cui prostrarsi!quando l’urss è venuta meno,l’hanno “identificata” nella uè!

        • Emilia2

          Ma va anche detto che, da quando non ricevono piu’ finanziamenti dall’URSS, sicuramente li ricevono da Washington.

          • best67

            utili idioti erano,e utili idioti sono rimasti..!

  • piro71

    che bella unione di popoli che uscita fuori da questa Europa

  • Alberto

    La miseria, questo è il futuro che l’euro ci riserva e la Germania che fa da padrona senza sparare un colpo, Hitler al confronto era Biancaneve.

  • gennarino

    Intanto c’è da dire che la Grecia insieme all’Italia è uno dei pochi paesi europei a non avere un serio sussidio di disoccupazione. Si, in Italia da quando l’UE ce l’ha imposto anche l’Italia ce l’ha ma le condizioni per averlo sono assurde e dura solamente per pochi mesi e poi se nel frattempo rimani in mezzo a una strada sono fatti tuoi. In paesi come l’Olanda, la Germania o i paesi scandinavi (ma non solo) la gente paga le tasse (volentieri o malvolentieri) sapendo però che se mai si dovesse trovare di colpo senza lavoro, le tasse che ha pagato negli anni passati sono servite a qualcosa di utile: ricevere nel momento del bisogno un sussidio di disoccupazione (e pure un sussidio extra per la casa, ovvero l’affitto o il mutuo, e la spesa per l’assicurazione sanitaria privata oppure statutaria) fino a quando non si sarà trovato un nuovo lavoro. In paesi come la Germania poi vengono pure pagati corsi scolastici o universitari (dove imparare una nuova lingua straniera, materie informatiche oppure attraverso un ausbildung di 3 anni addirittura una nuova professione, da informatico a banchiere e così) via. Ovvero, sebbene il sistema tedesco, quello olandese o quello scandinavo non siano perfetti, esiste almeno un amotizzatore sociale che nei momenti di crisi entra in funzione e permette di non avere certi squilibri sociali ed economici come invece purtroppo avvengono in Italia o ancora peggio in Grecia. Nel caso della Grecia c’è comunque da dire che da quanto trapelato dalle varie riunioni del gruppo bilderberg, era nel piano della famosa elite di usare la Grecia come esperimento sociale per vedere come avrebbe reagito la popolazione in seguito a una crisi pilotata e architettata da queste “brave” persone. Il tutto sulla pelle di povere persone che non meritavano e non meritano questa fine. E l’UE invece di aiutare concretamente il popolo greco non ha fatto altro che riempire ancor più di soldi le banche greche che gli hanno bruciati in vergognose speculazioni finanziarie, indebitando ancora di più il popolo greco. VERGOGNA!!!

  • Ling Noi

    E pensare che 3 giorni fa, un demente che si firma breedlove negava che gli Usa nel 2008 hanno scatenato la crisi economica mondiale con lo scandalo dei subprimes e quando gli ho citato il caso della Lehman Brothers mi ha controbattuto che se qualcuno aveva perso soldi è perchè era scemo.

  • vincenzo di sabato

    A suo tempo ero contrario a che l’Italia fosse entrata in Europa ma la colpa della povertà della Grecia è solo ed esclusivamente della Grecia e della classe politica inetta e corrotta che l’ha governata. Lo stesso pari pari per il momento dell’IItalia e del drammatico futuro che ci aspetta, basta pensare che vogliono mandare i giovani ai concerti aumentando il debito pubblico e che invece di parlare di economia, economia, economia,sono quattro anni che giocano con un inutile riforma elettorale e vogliono passare ancora un’altro anno a far finta di litigare sulla legge elettorale. Quisque faber …

  • Emilia2

    Anche qui in Italia vedo barboni (pardon, clochard) che dormono per strada e che aumentano ogni giorno. Del resto, avete voluto la UE e il capitalismo finanziario? Adesso teneteveli.

  • iNtervengo

    Vergognoso se si pensa che la Germania ancora non ha saldato i debiti di guerra con la Grecia.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

      Alcuni paesi del mondo avanzato hanno ormai superato il debito che avevano alla fine della seconda guerra mondiale … https://uploads.disquscdn.com/images/867267e6aeedb6a5f9176efee88cd86ac8d76c8bfb92fde70e044914603fb0fb.png

      • iNtervengo

        Certo, ma la Germania, che ha saldato con molti paesi il suo debito di guerra, non ha mai ripagato la Grecia, ma da quest’ultima pretende una serie di austerità finanziarie che l’hanno letteralmente messa in ginocchio. Non si possono avere due pesi e due misure. I debiti come si pretendono si pagano pure. Non crede?

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          Non è proprio così che la Germania ha saldato con molti paesi il suo debito di guerra, ma la Germania ha inoltre debiti tra cui gli espropri comunisti della DDR tuttora non restituiti agli espropriati.

          • iNtervengo

            Questo lo so (il discorso degli espropri) so anche che molti debiti sono stati pagati altri no, e tra gli altri c’è quello greco. Come si chiedono i pagamenti, si debbono anche effettuare, no?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Assolutamente.

  • ETTORE

    La kulotta IV reich ed il suo popolo non aspettano altro, che vederci pure gli italiani. Con i comunisti e grillettume al potere ci riusciranno, atzo se ci riusciranno, perchè questi “italiani” antiitaliani si stanno impegnando bene.

  • Ipazia

    Altro che celebrare il giorno della memoria. Almeno nei campi di concentramento dormivano al coperto.Anche la morte nelle camere a gas era veloce e indolore, da preferire certo ad una vita di fame stenti e sofferenze