LAPRESSE_20170811145648_24004794

Ecco i jolly di Kim: tunnel sotterranei e forze speciali che corrono in bici

Le armi simbolo della sua sfida sono i missili e le testate nucleari. Ma la vera forza di Kim Jong Un è il suo «mondo di sotto». Un regno delle viscere creato dopo la guerra degli anni ’50 quando i bombardamenti americani rasero al suolo città, campagne e industrie della Corea del Nord. Nel 1953 la ricostruzione, voluta da Kim Il Sung, progenitore della dinastia rossa e nonno dell’attuale dittatore, puntò a un doppio obbiettivo. Da una parte far rinascere città e industrie, dall’altra crearne una sorta d’invisibile copia sotterranea in cui nascondere il complesso militare e industriale rendendolo invulnerabile agli attacchi. «L’intera nazione deve diventare una fortezza, dobbiamo seppellirci sottoterra per proteggerci», scriveva nel 1963 Kim Il Sung.

LAPRESSE_20170705142030_23665416 LAPRESSE_20170705142006_23665408 LAPRESSE_20170705142007_23665409

Così oggi dopo 70 anni di scavi super segreti, Pyongyang controlla un mondo sotterraneo progettato per garantire l’invulnerabilità degli insediamenti industriali, delle forze armate e di tutto l’apparato strategico nordcoreano. In quell’immensa ragnatela di tunnel, gallerie e rifugi si muovono e si addestrano 180mila commandos fulmine, uno dei corpi d’élite più numerosi, ma meno visibili del pianeta. Lì si ampliano e si moltiplicano installazioni missilistiche e siti nucleari. Lì si celano i depositi di armi chimiche e batteriologiche accumulati in settant’anni. Lì si diramano i cunicoli su cui si muovono cannoni e missili pronti ad affacciarsi dalle grotte artificiali scavate nei fianchi delle montagne affacciate sulla Corea del Sud. In quel mondo di sotto, si cela insomma la potenza militare di Pyongyang. Una potenza militare di cui è difficile stimare entità ed efficienza, ma capace in teoria di infliggere perdite pesantissime alle forze americane e a quelle di Seul.

All’origine di tutto vi sono le tecniche di costruzione dei tunnel sotterranei apprese dagli alleati della Cina comunista. Tecniche di cui i coreani fecero tesoro trasformandosi nei nuovi maestri delle viscere. E, infatti, proprio grazie ai consigli di un centinaio di istruttori di Pyongyang, i vietcong svilupparono quella rete di tunnel rivelatasi la vera spina nel fianco degli americani in Vietnam. E nei decenni sono sempre i nordcoreani a insegnare la stessa tecnica agli iraniani, che poi la trasferiranno a Hezbollah e a Hamas contribuendo alla sua diffusione in seno alle formazioni del terrorismo islamista fino ad arrivare ai tunnel utilizzati dall’Isis a Mosul e a Raqqa.

Ma quanto si è visto nelle basi dell’Isis o a Gaza, è poca cosa rispetto alla gruviera nascosta della Corea del Nord. Secondo il Pentagono sotto la zona demilitarizzata si snodano una ventina di tunnel abbastanza larghi da consentire il passaggio di 15mila soldati all’ora e garantire la loro infiltrazione in vaste aree del sud. Ogni tunnel ha entrate in grado di resistere ad attacchi chimici, un sistema di areazione autonomo e segue percorsi a zig zag con comparti di sicurezza sigillati per bloccare tentativi di allagamento o attacchi a colpi di lanciafiamme. Ma quella propaggine offensiva è solo lo sbocco finale di un mondo delle tenebre che si apre già sotto Pyongyang. Una delle sue porte è la metropolitana della capitale. Scavata a 110 metri di profondità, è progettata per trasformarsi in un bunker nucleare ed è collegata a una pista parzialmente sotterrata dell’aeroporto da cui garantire la fuga dei vertici del Paese. Dalle stazioni del metro, di cui non esistono mappe ufficiali, si diramano collegamenti con i siti nucleari e missilistici e con almeno 10mila insediamenti industriali. Stando al racconto d’un disertore fuggito nel 1996, lui e gli altri addetti alle costruzioni di questi siti s’erano impegnati a lavorare nel sottosuolo fino a 60 anni, a sposare solamente lavoratrici dello stesso sito e a non uscire mai dal villaggio in superficie a loro riservato. E il clima di segretezza imposto ai lavoratori era tale che, nonostante gli anni passati in quel luogo, il disertore non è mai riuscito a capire di cosa si occupasse. «Alcuni dicevano che il complesso serviva alla costruzione di armi chimiche, ma nessuno lo ha mai compreso veramente e nessuno ha raccontato – si è mai sognato di chiederlo».

LAPRESSE_20170916135925_24319767 LAPRESSE_20170916140028_24319788 LAPRESSE_20170916140003_24319780 LAPRESSE_20170916140014_24319783 LAPRESSE_20170916135945_24319774 LAPRESSE_20170916135926_24319768 LAPRESSE_20170916135855_24319756 LAPRESSE_20170916135859_24319759 LAPRESSE_20170916135912_24319763 LAPRESSE_20170916135854_24319755

Di certo il sottosuolo nasconde le 17 fabbriche d’armi che sfornano ogni anno 20mila mitragliatori kalashnikov e 3000 pezzi d’artiglieria. Cinque impianti sotterranei sono invece destinati alla produzione annuale di 200 carri armati e 400 blindati oltre a numerosi hovercraft anfibi. Altri 3 impianti garantiscono l’approvvigionamento di munizioni, mentre 8 siti super segreti sono riservati alla produzione di testate chimiche o batteriologiche. Secondo molti esperti neppure l’uso di bombe nucleari tattiche garantisce la distruzione di questi siti strategici, collegati da 500 chilometri di tunnel e scavati sotto 80 metri di roccia. La B-61 modello 11, un’arma nucleare con una potenza modulabile da 1 a 100 chilotoni, ne ha bisogno di almeno 10 per garantire il risultato. La ricaduta nucleare generata dalla sua esplosione rischierebbe però d’arrivare fino al Giappone. E la Gbu 20, una bomba convenzionale da oltre duemila chili studiata per penetrare i bunker fino a 30 metri rischia di rivelarsi altrettanto inefficace. I tempi lunghi necessari ad annientare il mondo di sotto di Kim Jong Un darebbero quasi sicuramente la possibilità al giovane dittatore di rispondere con salve di missili e di artiglieria accompagnate da una massiccia infiltrazione di commandos. Le 180mila unità delle forze speciali restano, a dispetto del numero superiore a quelle statunitensi, un corpo altamente selezionato e super motivato. Per il poco che se ne sa, i commandos fulmine sono addestrati a creare una serie di fronti secondari dietro le prime linee americane e sudcoreane e a penetrare i centri industriali e le città attaccando obbiettivi civili e militari. «Queste forze speciali – annotava nel 2015 un rapporto del Dipartimento della Difesa Usa destinato al Congresso – operano come unità specializzate nelle operazioni di ricognizione, infiltrazioni da mare e cielo e operazioni di commando. Tutte privilegiano velocità e sorpresa per portare a termine le loro missioni».

Infatti, oltre a muoversi nei tunnel sotterranei, i commandos fulmine hanno sperimentato piccoli aerei di legno invisibili ai radar, mini sommergibili e potenti hovercraft per raggiungere a sorpresa i due lati costieri del Sud. Ma per muoversi tra i picchi rocciosi del nord i fulmine pedalano, unica unità al mondo, oltre a quelle svizzere, in sella a mountain bike in grado di superare boschi e torrenti. E a dimostrazione delle loro capacità e delle loro motivazioni viene ricordato l’episodio del settembre 1996 quando un sottomarino nord coreano – mandato a recuperare una coppia d’incursori reduci da un’infiltrazione nei territori di Seul – restò incagliato davanti alle coste sud coreane costringendo allo sbarco i due commandos e l’equipaggio. Mentre l’equipaggio si arrese, i due uomini delle forze speciali tennero in scacco per 50 giorni le forze di Seul mandate a catturarli uccidendo 11 militari sudcoreani. Una lezione che a Seul nessuno ha mai dimenticato.

  • Demy M

    …omississ.. oltre a muoversi nei tunnel sotterranei, i commandos fulmine hanno sperimentato piccoli aerei di legno invisibili ai radar, mini sommergibili ….Onestamente non sò chi abbia fornito queste notizie all’Autore, forse da qualche scena fantascientifica hollywoodiana. Una su tutte: aerei di legno per essere invisibili ai radar ma,………..con quale mezzo di propulsione, la vela?

    • Nerone2

      cerca… military wood plain

      forse usano questi?… LOL

      • Demy M

        Onestamente non lo sò, ma mi colpisce la “conoscenza” sulla NK quando tutti, Usa inclusi, dichiarano di non conoscere la reale situazione militare di Kim salvo, poi, elencare tutta una serie di news fantasiose e, come sempre, fuorvianti.

        • Nerone2

          Infatti. E’ il paese piu’ “ermetico” che esiste al mondo. Si e’ a conoscenza piu’ di Giove che della Nord Korea… LOL

          • Demy M

            Cmq sembra che la visita diplomatica della NK a Mosca stia andando nella giusta direzione di distensione.politico-militare.

          • colzani

            una settimana ho spento il router e disconnesso dal web, li avevo tutti addosso. La cia, l’nsa, fbi, mi5.
            Per vivere in pace bisogna mostrare le palle a tutti, come i cani.

        • Antonio Faulin

          Da te non me l’aspettavo, Demy M, ti perdi in particolari insignificanti.

          • Demy M

            Capita anche a me di perdermi, non sempre la bussola mi aiuta.

          • Demy M

            E’ come voler descrivere l’arredamento di casa tua senza esserci mai stato, questo volevo intendere.

    • colzani

      è un legno speciale sintetizzato nei laboratori del Cern e la propulsione avverrebbe attraverso il paradigma quantico dell’entanglement.
      Troverà la documentazione necessaria su Focus Junior

      • Demy M

        Grazie Colzani, la mia era una battuta ironica circa la questione radar. Cmq grazie per la risposta. Saluti

        • colzani

          ho solo cercato di evitare uno dei grafici della mueller.

          • Demy M

            Grazie doppie allora!! Buon proseguimento di giornata, saluti

      • Lady_Cassandra

        Ma che IDIOZIE scrive? Il QUANTUM ENTANGLEMENT è quel fenomeno che Einstein chiamava “spooky action at distance” e non ha nulla a che vedere con la propulsione.
        https://uploads.disquscdn.com/images/8c6d37e028efd8947a1b135b0e80d446fb950bfc314b19839d70f43d16b25615.jpg

        • Lady_Cassandra
        • colzani

          l’unico idiota è lei che non ha capito l’ironia del commento
          1. al cern non si sintetizza nessun tipo di legno
          2. l’entanglementnon è “quello che einstein ha definito” ma un paradigma della meccanica quantistica. Questo fenomeno, provato scientificamente in laboratorio andava ad affossare la teoria relativistica di eistein ed è per questo che l’upomo definì il fenomeno come spooky
          3. se non sapeva cos’è focus junior o è troppo anziano per averlo acquistato ai suoi figli oppure non acquista nessun tipo di libro, e ciò spiegherebbe molte cose.
          ora rilegga le sue IDIOZIE

          • Lady_Cassandra

            Ma a chi la va a raccontare? L’ironia è lei, in inglese una persona come lei viene definita PATHETIC EXCUSE FOR A HUMAN BEING e l’unico mezzo di propulsione che le si addice è una raffica di PEDATE NEL SEDERE che la faccia andare in ORBITA fino alla fine dei suoi INUTILI GIORNI.
            Se poi Focus Junior è come Focus il programma televisivo che dice un sacco di cazzate è meglio che i suoi figli li dia in AFFIDAMENTO. NB Io la TV l’ho buttata via anni fa altre persone me ne hanno raccontato di cotte e di crude su Focus. Se ne vada allo ZOO.

          • Lady_Cassandra

            Guardi qualunque cosa stia scrivendo non ho intenzione di leggerla VADA A QUEL PAESE

          • colzani

            in genere non rispondo ai contadini ignoranti ma è evidente che lei ha dovuto freneticamente andare alla ricerca di quello che scrissi perché completamente arcano ai suoi occhi (a parte forse focus junior, ma forse se avessi detto il corriere dei piccoli sarebbe andato a cercare anche quello, vero?)
            Siccome la sua miserabile condizione di essere ignorante e piccolo non le permettono di capire cosa sia un entanglement o cosa sia il cern e immediatamente (come tutti i lettori) capire che si stava facendo del sarcasmo su idiozie scritte da micalessin, ecco che libera una serie di insulti gratuiti addirittura in inglese. I’m speechless, miserable pricks like you deserve to have gossip talks behind the mcdonald’s counter while reading the sun. Get a life, and a culture

          • Lady_Cassandra
          • colzani

            what you wanna prove, how retard you are?

          • Antonio Fasano

            Chi è Salvini dopo le prossime elezioni?

          • colzani

            no, colzani nelle fantasie erotiche di lady cassandra

          • Lady_Cassandra

            No è un IDIOTA che non sa neppure che gli aerei in legno non sono “idiozie scritte da micalessin” come dice lui insultando il giornalista, come di solito fanno i DEFICIENTI.
            I famosi Mosquitos della RAF costruiti nel 1940 erano fatti prevalentemente in legno e a maggior ragione è possibile che vengano utilizzati aerei con tecnologia simile nel contesto descritto da Micalessin.
            Certo che gli articolisti devono essere estremamente geerosi per continuare a scrivere per certa gente, in pratica è come “dare le perle ai porci”

            https://uploads.disquscdn.com/images/02ea9a23ab74f57595925de884255c489b3b59a15739522911d4f8e3a7bddacc.jpg

          • colzani

            c’mon I thought you said you coundn’t be bothered by my shit and now you whining like a pussy.You know what? If i’ll ever wanted to kill myself, i’d climb to your ego and jump down your iq. chill out cunt
            Anyway, you sound like the other cunt mueller: in 2017 noone builds planes with plywood and only an idiot might think some stupid asian dictator would. Time for bed, nighty nighty sweety

          • Lady_Cassandra

            IDIOTA, te lo scrivo in italiano così CAPISCONO TUTTI POVERO ASINO che pur di non stare da solo passa i pomeriggi a parlare con un software e con l’altro DEFICIENTE chiamato Zorz eccetera. SPARATI

          • colzani

            ad essere onesto quello stupido software è piu’ interessante ed intelligente di quello che le hanno regalato alla nascita. Mi auguro per il suo bene (è così glielo assicuro caro cassandra) che nessuno sta seguendo le nostre. dorma tranquillo e tolga quella foto dal comodino, pervertito.

          • Lady_Cassandra

            Esatto continua a parlare con i software perchè tra gli esseri umani che hanno un QI appena più alto di quello di un’ameba nessuno ti CAGA.
            Comunque passo e chiudo, io domani ho da fare non come chi starnazza tutto il giorno sui BLOGS perchè non ha altro nella vita. TEMPO SCADUTO.

          • colzani

            sure! solo un idiota perde tempo a leggersi i post di colzani ed un software. time’s up, really?

  • Nerone2

    Meglio stare alla larga…

    • Demy M

      Lo credo anc’io. Non ci sarà nessuna guerra a dispetto di chi vorrebbe un’esplosione senza controllo nell’area. Credo che la diplomazia riuscirà a moderare la situazione in atto e, se possibile, ci sarà un riavvicinamento NK SK anche in prospettiva commerciale ed energetica, cosa di cui la SK ne ha molto bisogno. Non sempre accendere la miccia comporta la programmata esplosione.

      • Nerone2

        In quella area il primo che si muove contro la NK piglia na’ sveia!
        Meglio se trovano una soluzione di scambi commerciali…

        • Demy M

          Credo che la soluzione finale sarà quella di una tregua a lunga scadenza fra NK e SK a cui, volente o dolente, si dovrà associare anche il Giappone. La pace nella Regione non è gradita ad un solo Paese per i suoi interessi di predominio, ma dovrà farsene una ragione.

        • silver

          Meglio una partita a Scala 40.

  • Zorz.zorz

    Buon dì .consiglio ai due amici presenti nel forum un viaggio” culturale” in Thailandia,con massaggi generali,privilegiando il cervello.Saluti

    • Demy M

      Li tenga per se i consigli, e privilegi l’educazione completamente assente. Saluti

  • Billy Serrano

    Che questo sia un pazzo megalomane mi sembra chiaro. Ma gli americani, superpotenza, smettano di mostrare i muscoli che con questo pazzo non serve , e pensino come colpire lui, senza far male agli abitanti della nord Corea, che sono vittime anche loro, e non protagonisti. Una volta eliminato cicciobombolo, gli altri ministri e comandanti non credo si mettano a piangerlo.

    • Ling Noi

      Fantastico, gli Usa sono 70 anni che vogliono distruggere la Nord Korea ma i pazzi sono loro che si vogliono difendere dagli invasori americani.

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
      • Marcello Amati

        Mah veramente fu il
        Nord ad invadere il Sud, quando le ultime truppe USA se ne furono andate, storia.. optional?

        • Ling Noi

          Il “sud” fu inventato dagli Usa per avere basi intorno alla Cina, gli Usa avevano già attaccato la Korea nel 1870. Gli Usa hanno fatto di tutto per far scatenare la guerra nel 1950 con azioni coperte, come già avevano fatto prima in altre zone del mondo fino ai giorni nostri.

          • Marcello Amati

            Il Sud non fu “inventato” dagli USA.. ma fu come per le Germania est/ovest alla fine della II GM. L’ URSS posiziono’ truppe nel Nord e gli USA nel Sud, la Corea era stata occupata dal Giappone. Gli accordi erano per elezioni in tutta la Corea ed il ritiro delle truppe di URSS ed USA. Per farla breve, l’ URSS si ritiro’, cosi come gli USA, ed il regime Nordcoreano invadette il Sud solo dopo aver ottenuto il via libera da Stalin, una volta che gli USA ritirarono le truppe.
            La storia non dovrebbe mai essere un optional, per nessuno.

          • Ling Noi

            Certo, come gli agenti CIA che a metà anni ’70 erano in Afganistan per sabotare il governo laico amico dei russi e aizzare i terroristi islamici, poi la storia optional racconta che nel 1979 l’URSS ha invaso l’Afganistan. La storia raccontata dagli Usa è solo un mare di balle pro domo sua.

          • Marcello Amati

            Stai passando di pala in frasca… cosa c’entra la CIA in Afganistan negli anni 70, con ciò che succedette in Corea negli anni 50?

            Forse la confusione pensi che possa in qualche modo cambiare i fatti storici?

          • Ling Noi

            Centra, da sempre gli Usa preparano le loro azioni militari con operazioni coperte.

          • Marcello Amati

            Non m’interessa un opinione, m’interessano i fatti, dimostra la tua affermazione. Cosa centra l’ Afghanistan anni 70 con la Corea anni 50? Nulla. Situazioni diverse, completamente, e la storia non e’ un optional. Poi dimostrare la tua ipotesi? Assolutamente no, in quanto non ha nulla che abbia una base di fatti.

            La guerra in Corea inizio’ per via dell’ invasione del nord al sud, questa non e’ un opinione, questo e’ un fatto storico, indiscutibile.

          • Ling Noi

            Falso, questa è la versione americana. Esistono anche le versioni degli altri e quasi mai coincidono con quella americana, se poi lei vuole dire che noi in quanto colonia americana DOBBIAMO per forza credere alla versione Usa, è solo un suo modo di vedere.

          • Marcello Amati

            Ma quale “versione americana”… la storia e’ storia… NON c’erano truppe USA in Corea del Sud quando il Nord invase.. post autorizzazione Stalianiana…. Qui non si tratta di “credere”, non stiamo parlando di religione.. qui si tratta semplicemente di aprire un libro di storia e leggere.

          • Ling Noi

            La versione americana dice pure delle armi di Saddam, dell’incidente del golfo del Tonchino e via dicendo, dice pure delle armi chimiche di Assad…. esiste anche la possibilità di non credere alla loro versione, sopratutto di non confonderla con al “storia”.

          • Marcello Amati

            Stai nuovamente mischiando cose che nulla centrano (si sta parlando della Corea anni 50 e di quello che e’ storicamente un fatto) l una con l’altra, stai, come si vuol dire, “pescando”, sperando che qualcosa abbocchi.. .forse normalmente ti riuscira’, oggi sei caduto male.

            Un fatto accertato, non e’ una cosa opinabile. semplicemente e’, che piaccia o non piaccia, e’ irrilevante e non cambia.

            Questi tentativi di cambiare discorso (fallacia logica dell’ uomo di paglia) e fare volutamente confusione credendo che cosi si possa sostenere il proprio punto, a me fanno solamente far si che mi nasca una risata.

            Sta al punto.

          • Ling Noi

            Se mai ti venisse il piglio di informarti, in rete si trovano riferimenti su azioni coperte Usa nella parte nord della Korea al fine di provocare uno scontro che le desse una giustificazione per invaderla.Gli Usa erano ovviamente sicuri che avrebbero scaravoltato quei 4 contadini ignoranti di koreani, per cui ovviamente hanno lasciato sguarnita la parte sud come esca. Come contro il Giappone, ci sono libri scritti agli inizi anni ’30 dove gli Usa preconizzano la distruzione del Giappone in quanto ostacolo alla conquista dei mercati orientali, ma la storia raccontata da loro dice che sono stati colpiti a tradimento a Pearl Harbour…

          • Marcello Amati

            Ma basta con le fantasie per cercare giustificazioni su. Il nord invase solo DOPO autorizzazione di Stalin, al momento dell invasione NON vi erano truppe USA in Corea del Sud. Cosa dicano “libri” e’ irrilevante dai fati storici, trovi libri che “giurano” che la terra sia piatta, ora e’ per caso diventata piatta nei fatti?
            Stia fanceod un grossolano errore di “Post hoc ergo propter hoc”.

          • Ling Noi

            Come si dice in gergo, “de ciocco”. Non vuoi informarti, ti piace troppo la versione americana.

          • Marcello Amati

            De ciocco sarei io, o lei , che è ripetutamente costretto a sviare, far
            confusione ed evitare di stare al punto per coprire il fatto che lei pensa che la Storia sia un Optional ?

            Lei è liberissimo di dare riferimenti che diano un sostegno alle sue affermazioni,

            Di libri che affermano che La terra sia piatta se ne trovano anche oggi, qualcosa son sicuro quindi che troverà anche per le sue ipotesi, che poi queste referenze però passino lo scrutinio minimo necessario, è un altro discorso.

          • Ling Noi

            Ho già detto che gli Usa hanno creato la situazione. Ci sono informazioni a riguardo. Se lei preferisce rimanere con la versione ufficiale americana, non ci posso fare niente. Si dice che la storia sono le bugie dei vincitori, in questo caso sono le bugie di chi ha pareggiato.

          • Marcello Amati

            Cosa lei abbia detto, senza offesa, è del tutto irrilevante, lei può dire che la terra sia piatta , e crederlo pure fortemente , e citare come referenza la Flat Earth Society, nonostante tutto questo, nonostante la sua affermazione, nonostante il suo forte credo e nonostante la presenza di un riferimento , la terra non è piatta…
            uscendo la paragone, la storia non è un optional e sicuramente non se la può cavare così superficialmente con un “l’ho già detto “, che ha zero “potere spiegazionale”, o “in rete trova”, che sulla rete si trovano una marea di baggianate.

            Dia quindi un riferimento che non faccia scappare una risata dopo una semplice prima vista, qualcosa di confermabile, comprovabile e che non sia un inutile ragionamento circolare.

            Può ?
            O è solo un tentativo per Nascondere una NON risposta ?

          • Ling Noi

            Ancora con sta menata della terra piatta? Lei deve dire”credo ciecamente a quello che dicono gli Usa”, chiuso il discorso.

          • Marcello Amati

            Questa e’una risposta da “uomo di paglia” ovvero una non risposta sul punto.

            Da notare come nonostante le si sia chiesto almeno 3-4 volte un riferimento questo ancora non arriva.
            O non l’ha ed asserisce appunto per cercare un appiglio, o sa che e’ talmente “da ridere” che preferisce evitare di nominarlo, in entrambi i casi, il riferimento che lei dice esista.. non e’ pervenuto, come mai?

          • Ling Noi

            Io sulla cagata della terra piatta non ho risposto per pietas. Il modo classico Usa è di giocare con le date per darsi ragione. E’ verissimo che il 25-6-1950 truppe del nord si riversarono nella parte sud, ma è ipocrisia negare che gli Usa avevano lavorato per avere ciò, un evento che gli poteva dare agli occhi del mondo il pretesto per la totale conquista della penisola, e ci andarono quasi vicini prima che intervennero i cinesi. Chiaramente si viene bollati come “storici revisionisti”, ma tantè.

          • Marcello Amati

            La terra piatta era una metafora.. un paragone…. credevo fosse piuttosto chiaro.

            Non vi e’ nessun “gioco ” di date, ne vi era nessun “preparativo” .. dici che c’era? DIMOSTRALO.

            Asserire una cosa e dimostrarla, NON e’ la stessa… dimostrala, da, come richiesto varie volte, un riferimento che non faccia ridere a prima vista, quindi che sia comprovabile e che non sia da ragionamento circolare.

            Qual’e’ la difficolta’ che incontri nel dare tale riferimento se dici che c’e’?

          • Ling Noi

            Se parliamo di documenti ufficiali, questo è un raro caso dove gli Usa sono stati in gamba a non far trapelare nulla, non certo come il presidente Johnson che esaminati i tracciati del cosiddetto incidente del golfo del Tonkino esclamò “quei dannati marinai hanno sparato ai pesci volanti” ma poi ottenuta la Risoluzione esclamò: “è come la camicia da notte della nonna, copre tutto”. Ci sono però chiari indizi. A parte i continui scontri di confine, dopo il ritiro dei contingenti russi e americani la flotta era rimasta in zona, pronta all’uso. Gli Usa erano adirati e offesi per il fatto che Mao nel 1949 aveva vinto, per cui avevano bisogno di un pretesto per occupare tutta la penisola coreana, difatti ora come allora il vero bersaglio è la Cina e non la monarchia Kim. L’incapace McArthur pretendeva pure di usare le atomiche contro la Cina. Per non parlare poi dell’enorme peso che ha l’industria bellica americana sulle decisioni politiche, la guerra andava fatta e basta, il meglio era costringere il nord ad attaccare perchè così si poteva pretendere un po’ di carne da cannone da parte dell’Onu. Gli americani sono ipocriti per cultura, derivata dalla loro interpretazione spregiudicata del calvinismo. Devono sempre avere una foglia di fico dietro cui nascondere le loro malefatte.

          • Marcello Amati

            Quindi in sintesi, e’ una sua ipotesi che non ha premesse provate, quindi non affermare e/o asserire come fatto, in quanto e’ una sua ipotesi per nulla provata, giusto?

            Non potendola provare, non puo’ far finta che sia un fatto, NON lo e’, e’ appunto una sia ipotesi che ha zero supporto fattuale.

            Centra nulla Johnson con Truman.

            Che la flotta USA sia rimasta in zona significa ne indica nulla, “in zona” c’era (e c’e’) il Giappone, principale aera di contenimento in Asia degli USA, anche allora, post IIGM.
            Che McArthur (circostanza che tra l’ altro e’ diversa da come l’hai posta) volesse lanciare le atomiche e’ irrilevante, la decisione non spettava a lui ma a Truman, il quale tra l’ altro voleva un buon rapporto con la Cina (il contrario della tua ipotesi).

            Se vuo parlare di fatti, il benvenuto, se vuoi parlare di ipotesi senza fondamento, fai prima ad attaccare discorso con altri, non m’interessa.

          • Ling Noi

            Non è un’ipotesi “mia”, ma di molti storici. Chiaramente chi sta con gli Usa ha tutto l’interesse a demonizzare la Korea del nord. Sui buoni rapporti voluti.. fino al 1971 gli Usa riconoscevano Taiwan mentre la RPC era considerata abusiva.

          • Marcello Amati

            “Storici” ? No.
            Se cosi e’, bene,. dia RIFERIMENTI che DIMOSTRINO la sua ipotesi, ancora non lo ha fatto, solo appunto un suo asserire un’ ipotesi che non ha nessun riscontro.

            Che gli USA sostenessero i Cinesi di Taiwan non annulla che erano in cerca di buoni rapporti con la Cina continentale.

            Allora qualche riferimento che sia comprovabile e non da risata a prima vista?

          • Ling Noi

            Bugia, gli Usa sono ossessionati con l’idea di dominare la Cina, dal 1848 quando conquistarono la California e arrivarono al Pacifico. Con il “Destino Manifesto”, Dio in persona (dicono loro) gli dava la missione di sottomettere il resto del mondo andando a ovest, difatti poi hanno fatto guerra alla Spagna per prendere le Filippine e Guam, oltre ad aggredire e cannoneggiare sia la Korea che il Giappone, anche se la loro potenza marinara dell’epoca (‘800) non era paragonabile a quella inglese. Anche attualmente la Cina è considerata il primo nemico. La divisione in 2 della Korea faceva parte della loro strategia di tenere il fiato addosso alla Cina, anche se nel 1950 il tentativo di conquistarla totalmente falli. Poi a voi piace estrapolare i fatti dai contesti storici e potete continuare a raccontare che la guerra scoppiò a causa dell’invasione “comunista”.

          • Marcello Amati

            Continua con ipotesi baste su premesse non dimostrate e che tra l’altro, nonostante una continua richiesta, NON e’ in grado di dare nessun riferimento.
            Questo suoi non dare nessun riferimento, presumo che sia dovuto al fatto che appunto non e’ in grado di darne uno che non faccia scoppiare una risata dopo una prima vista.

            Per certo, il Manifest Destiny, centra NULLA con quello che sta dicendo, il Manifest Destiny fa riferimento al solo suolo nordamericano, centra nulla con la sua ipotesi di espansione nel pacifico.
            Per certo, non fecero la guerra alla Spagna per prendere le Filppine e Guam.
            Gli interessi degli USA erano nei Caraibi, il cedimento delle Filippine e Guam fu una conseguenza, non l’ obbiettivo principale.

            Lei, altresi, sta facendo riferimento a quando gli USA forzarono il Giappone ad aprirsi economicamente (che porto’ poi in seguito come conseguenza la riforma Meji), che suceddete NON nel 1848,e per certo non vi fu nessun bombardamento USA alla Corea come lo indica lei.
            L’intervento USA in Corea del 1871 fu in seguito ad un attacco costiero Coreano (il regime Coreano all ‘epoca seguiva una politica di chiusura) contro una nave USA.
            Gli USA risposero inviando una “task force” che occupo’ un isola (Ganghwa) per un mese.

            Insomma, sta creando una castello d’ipotesi basate su premesse di carta e facendo connessioni che sono reali solo se si asserisce senza poterlo fare che l’ ipotesi sia corretta.

            Ha un qualche riferimento SI o NO?

            Se non l’ha, le sua ipotesi storicamente fallate e non possibile da dimostrare, le ripeto, a me non interessano.

          • Ling Noi

            Le ho già detto prima che documenti ufficiali al riguardo non sono stati resi pubblici. Lei continui pure a vivere come Alice in Wonderland e giustificare i banditi americani. Questa lo scovata 2 giorni fa, istruttore americano e terroristi del FSA. Tutto bene, vero? https://uploads.disquscdn.com/images/2d9df32664a3aa8ff06662382cd726ad39b8fe478d23b0a3ca58720e54d4a4c5.jpg

          • Marcello Amati

            “Le ho già detto prima che documenti ufficiali al riguardo non sono stati resi pubblici.”

            Quindi la sa ipotesi, appunto si basa su un altra sua ipotesi, lei si immagina fatti e complotti… che non puo’ provare e per far si che il suo complotto sia realistico, si deve inventare che i documenti non sono stati pubblicati..quindi premesse inventate per un ipotesi inventata per poter sostenere un altra ipotesi inventata…

            PS: gli FSA guardi che sono ufficialmente sostenuti dagli USA… nessun segreto.. quindi afd ora si e’ capito che lei s’inventa cose, non le puo’ provare, immagina complotti ed e’ pure alquanto disinformato…un successone insomma…!!

          • Ling Noi

            Tante righe di parole inutili per dire nulla…

          • Marcello Amati

            Stava facendo riferimento alle sue ipotesi senza nessun fondamento?

          • Ling Noi

            Io ho citato circostanze precise, lei semplicemente fa l’avvocato degli Usa e nega tutto. Interessante la giustificazione che si da del disinvolto uso del terrorismo islamico per abbattere il legittimo governo siriano

          • Marcello Amati

            No… mi spiace,,, lei ha citato esempi (sui quali non risposto) che nulla centrano con i fati della Corea negli anni 50… sta appunto “pescando” sperando di poter far confusione e di trovare un appiglio per “associazione”, come se questa roba irrazionale potesse anche solo dar supporto alle sue ipotesi che non hanno nessun fondamento.

            O puo’ provare le sue ipotesi o sono appunto ipotesi basate su premesse infondate, o se preferisce piu’ sinteticamente, sue fantasie.

          • Ling Noi

            Perchè devo continuare a ripetere? Ho già detto che non sono trapelati documenti ufficiali, il contesto storico e i fatti successi prima e dopo sono però indiziari sul maneggio degli Usa e su loro fine. Lei è libero di credere invece alla versione ufficiale del Pentagono.

          • Marcello Amati

            Non è complicato, lei ipotizza che ci siano documenti che provano la sua ipotesi.
            Prima di poter però cercare di dialogare la sua ipotesi dovrebbe dimostrare. La sua ennesima ipotesi senza prove, ovvero che esitano tali documenti e/o che questi dimostrino la sua ipotesi.

            Insomma fantasia per provare in altra fantasia…

          • Ling Noi

            Solo giochi di parole, io non ho detto che nel casellario tot ci siano i documenti riguardanti i piani per causare una guerra con la parte Nord e conquistare tutta la penisola (Koreana), io constato che cosi è stato, sia per il modus operandi tipico degli Usa e il contesto storico in cui è avvenuto, indipendentemente dal fatto che siano trapelate prove scritte al riguardo. Gli Usa erano fra l’altro riusciti nel loro intento, solo l’intervento diretto cinese ha mandato all’aria il loro piano.

          • Marcello Amati

            Nessun gioco di parole, semplice descrizione dell’ interscambio.

            Lei sta confondendo sue ipotesi basate su premesse non provate con fatti.
            Non sono fatti, sono appunto sue ipotesi senza basi comprovabili ed in netto contrasto con la realta’ storica.

            Lei potra’ crederci fortemente, ma il suo crederci fortemente non fa si che siano ipotesi reali, e non fa si che alternino la realta’ comprovata, come da previo esempio a paragone di quelli che credono fortemente nella terra piatta.

            CI credono fortemente, ma la terra non e’ piatta.

          • Ling Noi

            Ancora con ‘sto paragone assurdo sulla forma del pianeta. Lei fa parte di chi crede alla versione Usa e io, come tanti altri. no. Che la sua sia storia e la mia no è solo una sua opinione. Oltretutto in Vietnam pochi anni dopo hanno mandato in scena lo stesso copione: divisione arbitraria in 2 del Paese con fomentazione di odio fra le 2 parti, atti di sabotaggio nella parte nord e provocazioni al confine provvisorio, installazione al potere nella parte sud di un loro servo con l’ordine di rifiutare il referendum sulla riunificazione e poi fare le verginelle denunciando al mondo la “aggressione comunista”.

          • Marcello Amati

            Assurdo il paragone? Assolutamente no, e’ un esempio perfetto del ragionamento e della ipotesi da esso derivante, che sta facendo. Solo opinioni , senza nessun fondamento, volendo confondere pere e mele basandosi su nessun fatto, mischiando contesti (fallacia logica della falsa equivalenza) che nulla centrano fra essi.
            Lei sta confondendo una sua opinione basata su nulla di fattuale per fatti, i fatti NON sono opinoni, i fatti sono comprovabili, la sua ipotesi non lo e’.
            Non solo non lo e’, ma per poter essere sostenuta le tocca basarla su premesse a loro volta non provate con l’ ipotesi di document non resi pubblici.
            Ovvero una fantasia per cercare di dare un supporto ad un altra fantasia.

            Altra fallacia logica, quello del Vietnam, storia del tutto diversa,
            “copione” diverso, altra falsa equivalenza.

            Se puo’ dimostrare lo faccia, ad ora non lo ha fatto, solo ipotesi d’opinione null’ latro..ad ora neanche un singolo riferimento… solo appunto opinioni sul nulla.

            La storia e’ fatta di fatti, non di opinioni… centra nulla il “credere” con i fatti… “credere” e “sapere” NON sono la stessa cosa.

          • Ling Noi

            Lei ha una fede incrollabile.

          • Marcello Amati

            Nel tal caso.. chi sta dimostrando di ragionare in base ad una “fede” nel caso e’ lei, appunto FEDE e’ credere in qualcosa in assenza di prove, di dimostrazioni, di fatti.

            Lei prove, dimostrazioni, fatti, NON ne ha, deve appunto inventarsi ipotetici scenari di non pubblicazione di ipotetici documenti per poter cercare di avere premesse per un altrettanta fantasiosa ipotesi…

            Le ripeto, non confonda sue ipotesi, per quanto fortemente le creda in esse, con fatti, NON sono la stessa cosa.

          • Ling Noi

            Hehehe, lei era li nel 1950? NO. Lei semplicemente crede a quello che gli Usa hanno raccontato al mondo, in un periodo dove le notizie circolavano solo per canali ufficiali. Lei ha il diritto di pensare che sia realmente successo cosi. come io penso che invece gli Usa hanno combinato l’Incidente. Non pretendo che lei cambi idea, ma non può pensare di essere il depositario della verità storica.

          • Marcello Amati

            Non credo ci sia stato neanche lei nel 1950, cosi come del reso non necessito di essere un astronauta per sapere e capire (e non semplicemente “credere” ) che la terra non e’ piatta.

            Cosa lei pensi ne ha tutto il diritto, lei ha anche il diritto di credere in quello che lei vuole, non ha il diritto pero’ di spacciare sue ipotesi basate su premesse inventate e non provate per fatti… come disse un politico : “tutti abbiamo diritto alle nostre opinioni, ma non ai nostri fatti”.

            Sta ripetendo sue opinioni che non e’ in grado di provare, per poter cercare di dare un sostegno solo apparentemente razionale alla sua ipotesi ha poi dovuto inventarsene un altra ipotesi, quella dei documenti non pubblicati… suvvia.. sta passando di fallacia logica in fallacia logica.

            I fatti che portarono alla guerra di Corea sono storicamente noti… e non solo da parte “USA”… guardi che una volta caduto il muro di Berlino e l’ URSS, i documenti negli archivi Sovietici sono stati aperti e sono stati quindi visionati e studiati dagli storici… non vi e’ necessita’ di inventarsi ipotesi… i fatti di quella guerra, cosa porto’ e come si svolsero ;le dinamiche sono accertati e riconosciuti, se a poi lei tale realta’ non garba beh, questione di fede.. presumo.

          • Ling Noi

            Caduta del muro di Berlino? Embè? Sta dicendo che gli americani sono andati a frugare nelle carte del Cremlino e i russi gli hanno detto “prego si accomodi”? Oppure che “l’invasione” fu programmata dalla fu DDR? E’ lei che si aggrappa ai lampioni come un ubriaco (citazione Prodi). Gli USA hanno SEMPRE ripeto SEMPRE fatto cosi, creato con truffe, imbrogli, colpi di stato, assassini, prove false, sabotaggi, sanzioni, provocazioni miltari, il casus belli per andare in guerra e dare la colpa alla controparte. QUESTE NON SONO IPOTESI MA STORIA. Lei può pensare che la guerra di Korea sia l’unico caso dove i poveri eroi esportatori di democrazia siano stati trascinati in guerra obtorto collo, Lei, ma non io e tanti altri che non ci lasciamo prendere per il naso.

          • Marcello Amati

            Non era complicato.. le sto facendo presente, che crollata l’ URSS gli archivi della stessa furono aperti e resi disponibili, e gli storici andarono a consultarli… ha qualche fissazione per gli Americani?

            Evidentemente lei non era al corrente dell’ apertura degli archivi Sovietici 25 e passa anni fa, bene, ora lo sa.

            Sta “pescando cercando di poter dire qualcosa che dia nuova linfa vitale alle sue ipotesi senza fondamento.

            Non puo’ provare mezzo punto dell’ oggetto della discussione e per farlo crede che riempire le risposte di false equivalenze sia pure una genialata… non lo e’.

            Puo’ provare la sua ipotesi? Si o no? La risposta e’ no, prenderne atto forse l’ aiterebbe a formularla in modo piu’ razionale e veritiero, invece di difendere un bias che non ha ragione d’essere in quanto mancante di fatti.

          • Ling Noi

            150 anni di guerra degli Usa a casa degli altri non le bastano.

          • Marcello Amati

            Il che è del tutto irrilevante nel punto in questione… nel punto in questione lei necessità fine pare la sua affermazione cosa gli USA o altri abbiano fatto in altr le circostanze è appunto… irrilevante…

            Se non è in grado dimoravate per tabila ala sua affermandone è initile cercare scusanti ed appigli.
            Tale approccio non dimostra ne rende reale la sua ipotesi.

          • Ling Noi

            Ho già detto più volte che non ci sono pistole fumanti visibili al riguardo, ho però indicato il contesto precedente e posteriore in cui gli Usa hanno provocato guerre, sempre con gli stessi metodi per la creazione della foglia di fico pro tempore.

          • Marcello Amati

            Appunto, sono sue ipotesi non comprovate che lei vorrebbe asserire come fatti, il che nel caso e’ appunto una sua confusione,fra quello che e;’ un fatto e cio’ che e’ una sua ipotesi senza fondamento.

            Altresi continua nel suo altro errore, quello della falsa equivalenza, credendo che situazioni con dinamiche, circostanze ecc ecc del tutto diverse siano in qualche modo una forma razionale per “dimostrare” una sua ipotesi che in altra forma semplicemente NON puo’.

            il suo crederlo fortemente (come da paragone di quelli della terra piatta) non rende la sua ipotesi reale (specie poi quando ci sono anche gli archivi Sovietici che la smentiscono..), la rende semplicemente da lei fortemente creduta, cosa diversa, il suo asserirla come “fatto” e’ una sua semplice “voglia” , nulla piu’.

          • Ling Noi

            “falsa equivalenza”? In realtà identica equivalenza, piaccia o no.

          • Marcello Amati

            Non e’ “che piaccia o non piaccia”, e’ che stai facendo false equivalenza… stai comprando situazioni del tutto diverse, con dinamiche diverse, circostanza diverse e pretenderesti che cosi non fosse, perche;’ necessiti di un qualche appiglio per far si che la tua ipotesi abbia la parvenza di razionalità’ in quanto non hai nessun possibilità’ di comprovarla.

            Tu la crederai fortemente, non la rende cio’ reale, come da paragone di quelli che credono nella terra piatta.

          • Ling Noi

            Sempre il solito giro vizioso di parole, identico ai precedenti. Ripeto, piaccia o non piaccia gli Usa nelle loro guerre hanno sempre creato un casus belli che gli permettesse, nella loro ipocrisia di discendenti del Mayflower, di dare la colpa agli altri del loro intervento militare, mentre in realtà avevano già deciso con largo anticipo.

          • Marcello Amati

            E restera’ sempre uguale fino a quando non sarai in grado di poter dimostrare le tue ipotesi con qualcos’altro che non siano tue opinioni scambiate per fatti, eh.

            Capisco che la tua ipotesi ti piaccia, ma non e’ con false equivalenze e dietrologia da “pensiero alternativo” che farai si che un opinione senza fatti si tramuti miracolasmente in realta’.

            Hai o non hai dimostrazione della tua ipotesi sui fatti di Corea?
            No, non l’hai, colpa mia?

            La storia non e’ un optional, neanche per te, e forse sarai abituato a credere che le tue opinioni siano fatti, sei abituato male.

          • Ling Noi

            Io non devo dimostrare un bel nulla, non stiamo trattando matematica. Io dico che per credere alle fantasiose versioni Usa ci vuole fede, non certo un approccio razionale allo studio della storia.

          • Marcello Amati

            Hai sprecato una risposta per affermare una incorrettazza:

            “per credere alle fantasiose versioni Usa ”

            Quando ti ho fatto notare che gli eventi indicati sono corroborati dagli archivi della Ex-URSS.. che evidentemente tu no sapevi che 25 e passa anni fa furono aperti agli storici (capisco, 25 anni non sono molti…).

            Ti sei “innamorato” di una tua ipotesi che “spiega” la tua visione, basata su la tua ideologia che rispecchia il tuo bias, mi spiace pero’ farti notare che il tuo asserire tue opinioni, che scambi per fatti, non modifica la storia comprovata, ne modifica i fatti.

            Opinione errata era, ed opinione errata resta, per archivi della Ex-URSS (non serve neanche basarsi sulla “versione” USA… se ancora non si era capito).

          • Ling Noi

            In questi archivi si dice che Stalin diede l’autorizzazione all’attacco, ma per sapere cosa successe prima bisognerebbe guardare negli altri archivi, di coloro che brigavano per avere tutta la penisola koreana per opporsi meglio alla Cina. Gli Usa non è che “passavano di li per caso”.

          • Marcello Amati

            Nooo… negli archivi ci sono appunto i vari documenti anche di come si arrivo’…

            Ovvio che non passavano “li per caso”… c’era la guerra al Giappone, II GM… la Corea era una colonia del Giappone, e venne occupata al nord dall’ URSS ed al Sud dagli USA, dove sarebbe la cosa strana?

            Germania Ovest vs Germania Est docet.

            Ripeto cosa ho scritto prima, che e’ la descrizione di questa conversazione:

            “Ti sei “innamorato” di una tua ipotesi che “spiega” la tua visione, basata su la tua ideologia che rispecchia il tuo bias, mi spiace pero’ farti notare che il tuo asserire tue opinioni, che scambi per fatti, non modifica la storia comprovata, ne modifica i fatti.”

          • Ling Noi

            Hahaha, fantastico, “Germania Ovest vs Germania Est docet”. La divisione in 2 della Germania fu per volontà degli inglesi e alla parte est furono assegnati territori dove i russi non erano neanche arrivati e che non avevano mai chiesto. Chi si oppose fino all’ultimo alla riunificazione della Germania furono gli inglesi e non i russi. La guerra al Giappone era finita da 5 anni, ma gli americani continuavano a passare di li per caso… Io non sono innamorato, ma solo schifato dell’ipocrisia elevata a dogma degli americani, come il fatto che ancorano commemorino il 7 dicembre “giornata dell’infamia” quando è arcinoto che gli americani avevano in mano la dichiarazione di guerra giapponese già decifrata e tradotta ancora prima che arrivasse all’ambasciatore giapponese.

          • Marcello Amati

            La cosa divertenete e’ che lei crede realmente che ha anche solo lontanamente il “diritto” di potersela ridere..dopo aver dimostrato da solo.. che le sue ipotesi si basano su sue fantasiose premesse… inventate… fantastico.
            Allora..le rispiego, la divisione in “est/ovest/… “nord/sud” fu semplicemente la conseguenza delle zone occupate nella IIGM , sia in Germania che in Corea.
            In entrambe gli accordi prevedevano elezioni, referendum e quindi una governo unitario nazionale.
            Questi gli accordi, come storia insegna questo non avvenne, in ultima istanza gli accordi fra gli alleati della IIGM non ressero.

            “La guerra al Giappone era finita da 5 anni, ma gli americani continuavano a passare di li per caso.”

            Ma basta con questa sua ignoranza della storia, c’erano Sovietici ed Americani, ed entrambe le forze rispettive, come da accordi, lasciarono la penisola Coreana, ANNI dopo la fine della IIGM.
            Le rammento NUOVAMENTE, che l’invasione da parte del Nord avvenne solo dopo autorizzazione di Stalin e solo dopo che le forze USA se ne furono andate.. e le rammento che la usa affermazione “restarono in zona” fa semplicemente ridere.. in “zona” c’e’ il Giappone, dove appunto vi erano le principali basi USA.

            Per il resto del suo commento, non m’interessa la sua personale posizione, che tra l’ altro e’ ovvia, la porta a escludere tutto quanto le indica come falsa ed errata la sua ipotesi (fallacia logica dell’ evidenza soppressa) cosi fa poter confermare il suo bias ideologico, ecco, la sua posizione personale, ” m’interessa” solo nell ‘aspetto del come mai deve inventarsi premesse per poter formulare ipotesi non baste sui fatti storicamente accertati.

            Altresi le faccio notare, che e’ irrilevante se gli USA avessero o non avessero la dichiarazione decifrata, l’ attacco avvenne in ogni caso, le parole sono irrilevanti, i fatti no.

          • Ling Noi

            La sua faziosità fa pena, arrivare al punto di mistificare che la Germania si sarebbe subito riunita con un referendum, quando la prima opzione degli inglesi era raderla al suolo e permettere solo agricoltura e pastorizia, oppure negare che gli Usa avevano fatto di tutto per farsi attaccare dal Giappone, (considerati dei sub-umani con tecnologia da medioevo) per recitare la parte di quelli “colpiti a tradimento”. E impossibile discutere seriamente, lasciamo perdere.

          • Marcello Amati

            Io sarei fazioso…. mentre lei.. che con la storia ha un rapporto a cazzotti… e le tocca inventarsi premesse per poter formulare ipotesi non comprovabili..sarebbe cosa?
            Se lei, come per gli archivi Sovietici aperti 25 anni fa, non era al corrente che di partenza i territori occupati dagli Alleati post IIGM avrebbero dovuto avere elezioni, non e’ un mio problema, ma nel tal caso, limite suo.
            Del resto le ho anche scritto:

            “Allora..le rispiego, la divisione in “est/ovest/… “nord/sud” fu semplicemente la conseguenza delle zone occupate nella IIGM , sia in Germania che in Corea.
            In entrambe gli accordi prevedevano elezioni, referendum e quindi una governo unitario nazionale.
            Questi gli accordi, come storia insegna questo non avvenne, in ultima istanza gli accordi fra gli alleati della IIGM non ressero.”

            Gia’ nel 1946 l’ URSS nella parte occupata della Germania, la futura DDR, fece unire forzosamente tutti i partiti dentro il partito comunista, fino ad arrivare al 1949 quando venne proclamato lo stato della DDR, mentre nel maggio 1949 venne stesa la legge fondamentale della Germania dell’ Ovest.

            Quale che fosse la prima opzione degli Inglesi e’ del tutto irrilevante, centra nulla con quello che poi nei fatti accadde.
            Anche i Francesi avrebbero preferito una Germania povera in canna, non avvenne.

            Gli USA fecero di tutto per farsi attaccare…? Questa e’ bellissima.. la solita menfrina semicomplottista che ha giustficazione solo nella fantasia.

            Lei ha troppe nozioni mancati (come ripeto, evidenzia la sia ignoranza, nel senso di ignorare, degli archivi Sovietici aperti 25 ANNI fa), le consiglio d’informarsi MOLTO meglio.

          • Ling Noi

            La sua personale visone della Storia è semplicemente ridicola, a partire dal fatto di dire che i territori DDR erano quelli occupati dai russi al momento della fine della WW2 (FALSO), a meno che secondo lei Chester Wilmot era una spia russa e ha scritto un libro di falsi.

          • Marcello Amati

            La DDR era la parte della Germania occupata dai Russi dopo la spartizione in 4 fra gli alleati… sono solo passati 72 anni dalla fine della IIGM, direi che come tempi, siano piu’ che sufficienti per sapere questo basilare fatto, lei che ne pensa?

            Se ha qualche dubbio.. vediamo se queste due mappe l’ aiutano in tale senso:

            https://uploads.disquscdn.com/images/5ad5e8e47b4b7fbe5f17ecd272e0f3a4f8c41f60462b58be8c777e1bbfd8aec4.gif
            https://uploads.disquscdn.com/images/109bbabbd91541cbaa8b36331b509c4931b3a25ca7cc6351bf12012d6ace2747.gif

            Le consiglio urgentemente di aprire un libro di storia.. cosi almeno dovra’ basarsi meno sulle sue personali fantasie e piu’ sui fatti.

            E’ chiaro che a lei piacciono le fantasie, ed a me i fatti, ovvero, le due cose non combaciano, direi che possiamo tranquillamente arrivare alla conclusione che ci accordiamo nel dissentire.

          • Ling Noi

            Se Chester Wilmot era un persona che scriveva fantasie…. perchè invece non prova a leggere il libro che ha scritto, magari più volte come ho fatto io? Anche le mappe sul libro sono un tantino diverse…

          • Marcello Amati

            Io non le ho detto nulla al riguardo di Wilmot, le ho semplicemente, per aiutarla, postatole le immagini della divisione della Germania nel 1945 decisa a Post-Dam per comparare tale divisione con quella che sarebbe diventata la DDR,.
            La DDR era appunto il settore occupato dall’ URSS, che lei non ne fosse al corrente non so che dirle, s’informi meglio (come per gli archivi Sovietici).

            Cosa siano le mappe sul libro centra nulla con quello che le si sta dicendo… forse lei no ha capito cosa le si e’ scritto.

          • Ling Noi

            No caro, io ho detto che, come ha scritto Chester Wilmot, a fine WW2 la parte che occupavano i russi era minima, ma gli vennero assegnati ulteriori territori su richiesta degli inglesi, che stante il disaccordo con gli Usa sulla totale deindustrializzazione della Germania pretese la divisione in 2 con assegnazione alla CCCP della parte est, divisione che per gli inglesi doveva essere PERPETUA, altro che referendum di ri-unione.

          • Marcello Amati

            No caro.. le ripeto, nuovamente che le ho ho scritto altro… centra un cavolo la presenza fisica di truppe Sovietiche con quello che ho scritto, rilegga.

            Le ho scritto che la parte occupata dall’ URSS poi divenne la DDR, cosi era, cosi e’ stato e cosi le indicano le cartine che le ho postato, che avrebbero dovuto servile come semplice ricordatorio.

            Cosa volevano gli Inglesi e’ irrilevante su cosa sia successo.
            Gli Inglesi avrebbero voluto continuare fino a Mosca, le risulta sia accaduto?

            La divisione delle Germania venne de facto decisa nel 1946 quando le discussioni fra gli alleati s’interruppero sulle riparazioni.
            Gli alleati occidentali decisero quindi di avviare le tre zone sotto il loro controllo in una direzione, le unirono nel 1947, l’ URSS in un altra, nel 1948 in risposta all’ introduzione di una valuta comune nelle tre aree sotto amministrazione alleata occidentale, Mosca rispose con il blocco di Berlino.
            La separazione divenne definitiva (fino ovviamente al crollo del comunismo).

            Alla conferenza di Post-Dom, il piano prevedeva appunto una Germania unificata, occupata (in quattro zone) fino a quando il paese fosse sufficientemente capace di reggersi sulle proprie gambe e quindi indire elezioni.
            Quello che NON passo’ era il piano Morngenthau, che prevedeva 5 stati indipendenti , basati sull’ agricoltura e demilitarizzatati, proposto dal Segretario del Tesoro USA, non passo’.

            Furono le circostanze della neonata guerra fredda che imposero la divisione.

          • Ling Noi

            Certo che gli inglesi avevano studiato un piano per attaccare la CCCP, ma chi aveva spinto più di tutti era il gen. Patton, che voleva pure riarmare i tedeschi e utilizzarli come truppe d’assalto davanti alle truppe Usa. Non se ne fece niente e il gen. Patton fu messo a riposo (poi morto in un incidente stradale). La versione che da lei è quella americana tipica, con ancora a menarla sul fatto che fu la fine della CCCP a permettere la riunificazione della Germania, che è FALSO, gli americani fecero fatica a convincere gli inglesi che non volevano assolutamente la Germania unita. Poi Kohl si ingolosì e cerco pure di ottenere anche i territori oltre l’Oder e il Neisse, ma li fu stoppato dagli Usa che gli diedero via libera di imperversare a sud. (armi ex DDR vendute alla Crozia, pagamento JP II)

          • Marcello Amati

            Appunto il Generale Patton, da se, la cui posizione difatti non passo’.

            “La versione che da lei è quella americana tipica”

            No.. e la versione che c’e nei documenti sia Americani che SOVIETICI (lei continua a “dimenticarsi” che gli archivi Sovietici sono stati aperti 25 anni fa… come mai e lo continua a dimenticare e a far finta di nulla al riguardo?).

            I documenti sulle decisioni di Post-Dam, guardi che non sono segretati.

            “che fu la fine della CCCP a permettere la riunificazione della Germania, che è FALSO, gli americani fecero fatica a convincere gli inglesi che non volevano assolutamente la Germania unita.”

            FU la fina dell’ URSS che permise la riunificazione, cosa volessero Inglesi ( e Francesi) e’ stato alla fine irrilevante, a me risulta che la Germania sia oggi riunita, a lei?

            Ha comunque capito, o ancora no, che la porzione di Germania occuppata/assegnata ai Sovietici a Post-Dam divenne poi la futura DDR o ancora no?

          • Ling Noi

            Sempre giochi di parole, e continua sbagliando a ritenere la posizione degli inglesi ininfluente. La Storia è diversa dalla sua versione. L’unico miglioramento è il “/assegnata”, assegnata per ordine degli inglesi.

          • Marcello Amati

            Giochi di parole , nel caso, e’ inverarsi premesse infondate per poter fare ipotesi che garbano… ipotesi che non hanno connessione con la realta’… da li appunto la necessita d’inventarsi le premesse.

            Se lei ha fatica pure a capire una semplice cartina o che gli archivi Sovietici sono aperti da 25 anni (continua il suo silenzio al riguardo…silenzio che indica molto di piu’ di qualsialsi sua ammissione…. non si preoccupi..), dopo tutto sono problematiche sue, non della realta’, quella delle sue premesse inventate…se ne frega.

          • Ling Noi

            Ho visto che continua a menarla con sti archivi sovietici, sono andato a dare un’occhiata, solo una parte sono disponibili e non riguardano cose di cui stiamo parlando, come ad esempio l’archivio del PCUS o quello della polizia. Penso che la sua affermazione su come sia stata decisa la divisione della Germania, sia per l’appunto sua. RIPETO, mi dimostri che Chester Wilmot era un agente del KGB e allora le darò ragione.

          • Marcello Amati

            Continuo a menarla in quanto evidentemente ha fatto finta di nulla, non solo… non so dove abbia controllato, ma gia’ nel 1993 documenti Sovietici relativi alla guerra di Corea sono stati “aperti”.
            Le do un riferimento per suo controllo: Valeri Denissov

            Al 2000, la maggior parte non era piu’ coperta da segreto.

            Ottimo libro che si basa appunto sugli archivi :

            “Soviet Involvement in the Korean War: A New View from the Soviet-Era Archives”

            Quindi.. .si.. sono aperti.. .riguardano il punto che si stava facendo.

            Ora lei sta divagando su un altro punto, quello della divisione della Germania, che nulla centra sul punto iniziale, la guerra di Corea.

            Sulla divisione della Germania, se lei non sa cosa vene deciso a Post-Dam, non so che farci, s’informi meglio.

          • Ling Noi

            Lei semplicemente adotta la versione americana di tutto, che è poi che loro sono sempre i buoni e chi si oppone è sempre cattivo, Korea, Germania (russi cattivi), perfino Assad è cattivo perchè non si è lasciato distruggere dall’Isis.

          • Marcello Amati

            Sta cercando, inutilmente, di rispondere con una fallacia logica, ad hominem, ovvero lei crede che possa in qualche modo sminuire cosa io ho affermato (e non puo’… mi spiace) attaccandomi, il che non solo non le funziona, ma non rende ne maggiormente accurato ne corretto quello che lei sta affermando, la sua ipotesi poggia su premesse inventate e tale rimane.

            Non solo errava nella sua affermazione che gli archivi sarebbero chiusi (e’ rimasto indietro di almeno 17 anni), ma cerca pure di continuare nel far finta di non leggere, in quanto non ha argomenti reali.
            Le ho nominato una persona Valeri Denissov, le suona?
            Le do un indizio, NON e’ un Statunitense.

            S;informi meglio, semplice consiglio.

          • Ling Noi

            Ho giusto trovato una cartina che confa con le mie “premesse inventate”: https://uploads.disquscdn.com/images/a8d750853884d886de841ab9c9b2bfd393bd84f2a28610f145645a13b8c541c3.jpg
            Ovviamente io le dirò che la parte violetta, che era stata occupata dalle truppe Usa, venne assegnata ai russi per volontà degli inglesi al fine di tenere la Germania divisa in 2, e lei invece dirà che erano i russi cattivi che invece volevano la divisione e solo la caduta della CCCP ha permesso la riunione, perchè l’ha letto in qualcuna fra i miliardi di pagine di questi archivi, che lei le ha lette tutte, vero?

          • Marcello Amati

            Si sta facendo confusione… le premesse inventate sono in relazione alla sua ipotesi sulla Corea.

            Per la Germania, non vedo come la cartina sopra centri o contraddica cosa io le abbia detto.
            Le avevo GIA’ indicato che non centrava nulla la posizione delle armate Sovietiche nella divisione della Germania, ma che la divisione venne decisa alla conferenza di Potsdam, le ripeto, si sta facendo confusione, da solo.

            “venne assegnata ai russi per volontà degli inglesi al fine di tenere la Germania divisa in 2, e lei invece dirà che erano i russi cattivi che invece volevano la divisione e solo la caduta della CCCP ha permesso la riunione, ”

            Lei sta rispondendo a cose che s’immagina lei.

            La divisione in 4 zone occupate, venne prima decisa in 3 (USA, URSS e GB), poi in quattro con l’ aggiunta della Francia, decisione della divisione in zone occupate alla conferenza di Potsdam.
            Tali zone non era nelle intenzioni essere definitive, anche se no vi era un chiaro orizzonte temporale, la principale differenza era il punto sulle riparazioni.
            Stalin voleva che il 50% delle riparazioni andassero all’ URSS, gli altri che ogni nazione ricevesse riparazioni unicamente dalla sua zona di controllo.
            ma appunto, come per tutte le zone occupate post IIGM, avrebbero poi dovuto svolgere elezioni.

            Non a caso, nei protocolli di Potsdam, ogni potenza alleata aveva sovranita’ nella sua zona, MA, giuridicamente le 4 zone venivano trattate come un unico soggetto morale e vi era un consiglio alleato di controllo che aveva, per lo meno in linea teorica controllo su tutte le 4 zone ed era composto dalle 4 potenze, nelle intenzioni si sarebbe dovuta formare una Federazione (come poi avvenne nella Germania Occidentale).
            Sempre nel protocollo di Potsdam si parla appunto dell obbiettivo della democratizzazione della Germania (inteso come unico soggetto morale, quindi NON divisa).

            Furono gli eventi della nascente guerra fredda che sancirono la divisione in Ovest ed Est.

            Non capisco poi perche’ fa le battutine sugli archivi, l’ho per caso forzata io a non sapere che gli archivi Sovietici sono oramai aperti da decenni?

          • Ling Noi

            Ricordo che nel 1990, il primo ministro inglese, che era una donna ma non una mammoletta, fece fuoco e fiamme per impedire la riunificazione della Germania. Gli inglesi hanno sempre voluto la Germania divisa, ma agli Usa, come dimostrato fino ai giorni nostri, interessava di più man mano spostare il confine Nato a ridosso del confine dalla Russia.

          • Marcello Amati

            Altra risposta del tutto irrilevante in relazione ai protocolli di Potsdam.
            Churchill voleva arrivare a Mosca, continuo’ la IIGM fino a Mosca? Non mi pare, a lei si?

            Non so se lo sappia, ma sono pubblicamente consultabili.,

          • Ling Noi

            Il punto è un’altro, la Germania è stata divisa in 2 per volere della GB, e questo ben prima dell’inizio della guerra fredda.

          • Marcello Amati

            Va beh lei vivi in un mondo alterantivo tutto suo.
            Protoccolli di Potsdam, sono pubblicamente consultabili, lo faccia….

          • Zorz.zorz

            Buona sera.un asino anche allenato non potrà mai diventare un cavallo.Non si sforzi…..

          • Ling Noi

            Voi americanofili siete la copia moderna dei creduloni che leggevano la Pravda. Il bello è che chi credeva alla Pravda non aveva altre possibilità di confronto, mentre al giorno d’oggi è possibile informarsi al di fuori di ciò che i governi vogliono e scoprire ciò che fanno ma non dicono. Chiaramente a voi basta la fede, l’aiuto della tecnologia vi fa un baffo.

          • silver

            No! Basta leggere i tuoi commenti up-to-date.

          • Ling Noi

            E dimmi, come sta andando la ricerca della armi di distruzione di massa di Saddam? IDIOTA.

          • silver

            Ma chi mai cerca le armi di distruzione di massa SUPERIDIOTA DA STRAPAZZO

          • Ling Noi

            Oltre che idiota sei anche ignorante e bugiardo, i tuoi amici americani nel 2003 dissero che andavano a distruggere l’Iraq perchè possedeva armi di distruzione di massa. Sei il prototipo del meticcio deficiente medio che vuole imporre Soros in Europa grazie alla collaborazione dei cattocomunisti.

          • silver

            Allora non ha capito un cazzo. Io ho detto che nessuno ha mai cercato le armi di distruzione di massa perchè non c’erano e non ci sono mai state. Soros lui vorrai imporre tu che devi essere un Giudeo filo-comunista simpatizzante di questo Papa usurpatore amico dei Musulmani schifosi.

          • Ling Noi

            Sei drogato o ubriaco?

          • silver

            People say that you are the perfect idiot. I say that you are not perfect, but you are doing all right. You are depriving a village somewhere of an idiot.

          • Ling Noi

            La tua condizione si chiama “disturbo di personalità”. Un sincero augurio di migliorare la tua salute.

      • silver

        “Invasori” mi sembra una parola esagerata. Finora s’è sentito solo Kim che voleva fare polpette degli Stati Uniti. E’ lui che ammazza sette e spacca quattordici. Gli altri gli rispondono solo per farlo incazzare di più, tanto per ridere.

        • Ling Noi

          I koreani non hanno basi in Messico o Canada con truppe ai confini degli Usa, non hanno flotte vicino alla California e non fanno volare i loro bombardieri vicino allo spazio aereo Usa. Basta o devo aggiungere che già nel 1870 gli Usa avevano attaccato la Korea (ovviamente con la tecnologia primordiale dell’epoca).

  • albertzanna

    I soliti Nerone2 e Demi M (minchia) che fanno gli esegeti di Kim Jong-un (pazzo mitomane) come dell’unico in grado di concepire i migliori piani e le migliori strategie, rendendo il resto del mondo popolato solo di stupidi omuncoli nani al confronto del gigantesco Kim

  • giuseppe 97

    dovremmo aspettare molti anni e sperare. Penso che morirà pure lui un giorno o l’altro. Nn penso che sia immortale. Sperando che il successore non sia peggio di lui.

    • Ling Noi

      Kim ti ha mai minacciato? A me sembra che gli attentati Europa li facciano i terroristi islamici, ma magari mi sbaglio ed erano Koreani camuffati…..

      • Demy M

        Se Kim non avesse mostrato il suo potenziale nucleare come deterrente, a quest’ora avrebbe fatto la stessa fine di Saddam Hussein e Gheddafi.

        • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

          La Corea del Nord non possiede il deterrente dal 1953 … anno in cui venne firmato l’armistizio che pose fine alla Guerra di Corea … E nemmeno il Tibet lo possedeva …
          https://uploads.disquscdn.com/images/576eb5edbf2e5031d37309e46c0b746ab8468c80b8e32e58c1901389b83ddd35.jpg

        • silver

          Veramente il potenziale nucleare non lo ha ancora mostrato. Ha fatto solo un gran polverone sparacchiando missili simil-scaldabagni a destra e a manca. Tutto qui.

          • Demy M

            E per della ferraglia arrugginita gli Usa trattano?

        • silver

          …la sua fine è solo posticipata. E’ solo una questione di tempo.

          • Demy M

            Esatto è solo questione di tempo, ed anche la Grande Amerika smetterà di esportare la sua “democrazia” a base di bombe.

  • gianrico

    Gli USA hanno trovato il nocciolino duro

    • Antonio Faulin

      qui lo dico qui lo nego!

    • Ubimauri

      Temo che al confronto il Vietnam sembrerebbe addirittura una vittoria….

      • gfranco0039

        se non usano armi nucleari stessa faccenda del VietNam il quale aveva aiuti con uomini e armi dalla Cina.

  • albertzanna

    Leggendo questo articolo mi viene in mente la famosa barzelletta: un pescatore stava raccontando di quando, pescando nel Pò, prese all’amo un luccio gigantesco,oltre die metri di lunghezza e 50 kili di peso.

    Ad ascoltarlo c’era un altro pescatore che non apriva bocca. Quanto il pescatore del luccio smise di raccontare la sua impresa,.e prese a rispondere alle domande degli altri che volevano sapere più particolari, il pescatore taciturno inizio a raccontare che, era in riva al fiume con la strada, dietro alle spalle che passava parallela, era arrivata una donna im motorino che passò sopra ad una suia canna stesa a terra, e gliela ruppe.

    “Quando ho visto la mia canna rotta, la donna era già oltre a 200 metri, mi sono talmente incazzato che le sono corso dietro, l’ho raggiunta, lo scaraventata a terra, ho cominciato a pestarla e a darle calci. A poca distanza c’era la sua casa con i suoi bambini che guardavano la scena e sono corsi in difesa delal madre. Ho preso a calci e pugni anche loro, poi è arrivato il marito e l’ho conciato da mandarlo all’ospedale, poi i genitori anziani, e li ho mezzo ammazzati tutti e due, sono arrivati 5 nipoti, grandi e grossi, li ho demoliti, intanto che continuavo a pestare la donna………”

    A quel punto il pescatore che aveva raccontato la sua impresa lo guardò inorridito e esclamò: ma fare del male a tante gente e ai bambini per una canna da pesca???????!!!!!!!

    L’altro lo guardò e con molta calma gli rispose: tu accorcia quel pesce, altrimenti io faccio una strage

    • albertzanna

      Poi chi vuole capire ……..capisca

    • colzani

      un giorno incontrai un amico per strada che stava cercando qualcosa.
      -cosa hai perso?
      -le chiavi di casa
      -ti aiuto a trovarle, dove le hai perse piu’ o meno
      -al parco
      -e perché le cerchi qui in strada?
      -perché qui c’è il lampione e al parco è buio

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        Non hai citato la fonte, Paul Watzlawick in Istruzioni per rendersi infelici …

        • colzani

          è proprio un computer!
          avrei dovuto citare una delle narrazioni sufi da cui questo breve aneddoto trae origine. il suo motore di ricerca comincia a fare i capricci.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Inutile mentire … sei stato beccato con le mani nella marmellata …

          • colzani

            rincoglionita, quella storia è una narrazione sufi il suo Watzlavattelapesca potrebbe aver plagiato il derviscio che ha scritto il racconto il quale invece del parco raccontava di una abitazione. Troppo difficile per il suo processore da comprende, capisco…

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ti sfugge chi è (stato) Paul Watzlawick … famoso membro della Scuola di Palo Alto …

          • colzani

            non mi sfugge, è a lei che sfugge che stiamo parlando d’altro.
            limiti delle macchine…

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Attribuzione al proprio ingegno di un’opera altrui …

          • colzani

            sempre peggio!

  • gfranco0039

    copiato dal VietNam.. Ci sono le forze SEAL in Corea che stanno lavorando per eliminare Kim dalla Corea.

    • Ling Noi

      Hahaha, sarà bello vedere gli assassini americani uccisi, mica sono film girati a Hollywood….

  • colzani

    da giovani si legge topolino, quando si cresce c’è micalessin o biloslavo.
    ogni volta che pubblica qualcosa il lettore sa che intrprenderà un viaggio nel fantastico, come quando una frase volta allo sviluppo del sistema idrico sotterraneo viene tradotta come sistema di difesa.
    Ma aspetti! forse io lo so da dove ha preso spunto il micalessin per articolare i suoi pensieri sul la carta igienica che vorrebbe che i suoi lettori prendessero per oro colato: un articolo di sam webb e grant rolling per il “Sun”!!! incredibile, da un pezzo scritto sul piu’ degradante e bugiardo tabloit di proprietà murdoch il micalessin ci fa il reportage di guerra! Ma è bravo perché ci mette del suo, e al contrario del tabloid con tette e culi alla pagina 3, ci racconta delle similitudini costruttive tra il kim e l’isis, addirittura sembrerebbe che queste tecniche siano state adottate dai prigionieri di gaza dagli ingegneri cinesi.

  • John

    Mentre invece le forze navali della NK, non sono affatto una barzelletta: Oltre alle 917 navi co sino 70 sommergibili, piu’ quelli in costruzione spiati dai satelliti… Credo che Micalessin descriva la situazione per difetto, mentre i gradassi del pescione grande sono a Washington, in quanto il Pentagono ha reclamato grosse partite di aerei e navi in manutanzione , con percentuali preoccupanti.

    La questione che non comprendo e’ come molti si accaniscano contro la NK, mentre gli Usa che pongono centinaia di basi militari, compiono manovre intorno a Russia e Cina, non sono considerati pericolosi per la pace mondiale. GLi usa spendono 650 mld$ ogni anno, in armi, e quando MAI hanno subito un attacco ?. Non esistono basi militari ai suoi confini, nessuno compie manovre ai limiti delle loro acque internazionali. Questi sono i fatti. Poi ci sono le 7 guerre di Obama…il vero Nobel !!

    Questa aggressivita’ per sottomettere il mondo e’ in continuo aumento e se vogliamo la pace ogni Nazione deve contrastare diplomaticamente ed economicamente gli Usa. Invece si scopre che il nostro governo ha appena aumentato la spesa per la NAto da 70 a 100 mil /gg. !! 200 MILIARDi di LIRE al giorno..!! Per cosa?? MA chi ci minaccia?? Siamo schiavi dell’economia NATO e stiamo fallendo , senza copertura finanziaria, invece di diminuire, aumentiamo la spesa..Nessuno si scandalizza vero?? Tutti contro KIM ..!! La stessa NATO che il 7 di Sett. ha imposto ai Paesi con armi nucleari, di sottoscrivere la rinuncia e smantellamento di quegli arsenali, sebbene siglati da 122 paesi.

    La dichiarazione del Consiglio della Nato dice esplicitamente «un trattato che non impegna
    nessuno degli stati in possesso di armi nucleari non sarà effeivo, non accrescerà la sicurezza né la pace nternazionali, ma rischia di fare l’opposto creando divisioni e divergenze».. MA allora se
    è così, se la non proliferazione non accresce la sicurezza in base a quale criterio o quale fantasma di un possibile e di fatto inesistente diritto internazionale, si minacciano di distruzione Paesi che si dotano di armamento nucleare? Perche’ si vuole distruggere la NK e dall’altra ordina ai Paesi soggetti alla Nato di non firmare un trattato sulla denuclearizzazione??

    Gli Usa non attaccheranno la Corea proprio perché possiede armi nucleari e potrebbe dare avvio all’apocalisse, mentre ha attaccato l’Irak perché non aveva le armi di distruzione di massa che sono state il pretesto per l’intervento. Smettiamo di dare del Pazzo a KIM ..e’ molto piu’ intelligente di Saddam e di Gheddafi…poi, rispetto a Gentiloni e’ un Colosso..!! https://uploads.disquscdn.com/images/06a5aea6e5518fc9b486c981d8bb0763aa10823223c526627016c9623816f2b0.png

    • Ling Noi

      Disamina perfetta.

    • Zorz.zorz

      Buon dì.E ‘ preferibile un’arma in mano ad un adulto normodotato esente da patologie psichiatriche o impugnata da un bimbetto o da uno schizzato? Saluti

      • John

        Egregio Zorz. il problema e’ chi deve decidere chi e’ mentecatto o no ! Gli unici Presidenti sani , negli Usa sono quelli che il deep state ha fatto assassinare, credo 6 ..!

        • Zorz.zorz

          Buon dì .forse un paese è sano quando ogni 4 anni può scegliere che ha in mano le chiavi del vapore.Il malato magari è quello in cui le chiavi le trasmette geneticamente come la pazzia…saluti

          • John

            Egregio , ben lontano dal sostenere il regime della NK..!! Potremo dire poveretti i Coreani, e’ vero..!! Mentre nel caso di Washington , dobbiamo dire poveri noi..!!

          • Zorz.zorz

            Buon dì.Su ciò concordo(stesso tono di accordatura).resta il fatto che tra i due non ho dubbio su chi scegliere..

    • Demy M

      Buongiorno John, una semplice curiosità; visto che una miriade di militari americani sono dislocati in giro per il mondo, Lei sà se ci sono militari in Usa per difendere il loro Paese? Grazie

      • Ubimauri

        Meno male che con il Canada sono in buoni rapporti.
        Il Messico, anche se potesse, non attaccherebbe comunque: preferisce inondarli di cocaina…

        • Demy M

          Perchè, non bastano più le piantagioni in Afganistan a gestione CIA?

          • Ubimauri

            Da li fanno arrivare l’eroina…

          • Demy M

            Sempre cuoci cervello è.

          • Ubimauri

            Anche peggio di quell’altra.

          • Demy M

            Cmq al di là della battuta, credo che l’unica soluzione pacifica sia quella di sedersi attorno ad un tavolo e negoziare per una situazione di tranquillità nella Regione. Naturalmente senza Attori che non risiedono nell’area interessata, altrimenti non si arriverà mai a nulla di positivo.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • Ubimauri

            Voice of America :-DD

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            E’ inutile mentire, è una fonte russa che oggi si chiama Sputnik …

          • Ubimauri

            Lo so. Ma mi faceva ridere l’assonanza con la famosa radio tanto attiva nell’Europa orientale negli anni ’80…
            A proposito: quanti ne ammazza in Europa la droga ogni anno?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Meno di 10.000, quindi 1/40 rispetto alla Russia …

          • Ubimauri

            Sono proprio un popolo di merda questi russi…. Solo tamarri, alcolizzati, drogati e mignotte…Ma quand’e’che si metteranno a posto?
            Al cannibalismo ci si dedicano ancora?

          • colzani

            La russia è davvero un paese del terzo mondo.
            Prendiamo esempio dagli states dove le morti per droga sono appena 52.000 all’anno!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Quattro volte meno …

          • colzani

            il processore è in difficoltà: 100.000 a 50.000 è la metà!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Hai dimenticato gli abitanti … sei troppo vanitoso …

          • colzani

            il suo processore datato non riesce ad elaborare che gli states dovrebbero essere il primo paese al mondo per civiltà.
            ma lei, come per la vanità, non riesce a processare questo concetto, vero?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Gli Usa sono i primi della classe … autosufficienti sul piano alimentare, energetico e militare … ma poi ci sono circa altre 200 nazioni che non vuoi vedere per non ammettere che gli americani sono i primi della classe …

          • colzani

            imbecille, nessuno dice che gli usa o l’europa non siano l’avanguardia. Il vs problema è che invece di preoccuparsi dei problemi che abbiamo in casa andate a cercare i problemi degli altri. Da qui l’esportazione della democrazia o, come fecero gli ebrei nel 900, l’esportazione del comunismo in russia.
            Quanto è importante per i 40 milioni di poveri statunitensi l’autosufficienza energetica, alimentare e …militare?
            già installato l’antivirus?

          • Marcello Amati

            Vedo chesi ripete sempre il dato numerico (40 milioni) e senza mai metterlo in contesto. 40.6 milioni sono il 12.7% della popolazione, nella UE-28 sono il 17.3%, su 511.2 miloni, sono 88.43 milioni( e non entro nel come si calcola). Citare 40 milioni fuori contesto sa molto di argomento alla pieta’, non trova?

          • colzani

            sono assolutamente d’accordo. d’altronde con grafici e numeri che si induce un popolo a destra o a sinistra, alla guerra o alla pace. cordialmente

          • Marcello Amati

            Questa sua risposta sa tanto di “argomento del’ uomo di paglia”, cosa centrerebbe questo con il fatto che citare numeri fuori contesto non aiuta realmente a capire la realta’ ma che serve solo come tentativo per “rafforzare” un argomento che nei fatti non ha basi solide ?

          • colzani

            di paglia qua c’è solo l’intenzione di denigrare una nazione senza osservare l’evoluzione economica e politica della stessa. Portato l’esempio dei 40 milioni di poveri statunitensi perché quello teoricamente dovrebbe essere il modello socioeconomico a cui ispirarsi. Il suo appunto sulla povertà in europa mi sembrava aderisse a questo approccio (anche se esteso ai eu28 e quindi spurio). Ad ogni modo non ci sono velleità particolari di rafforzare un bel niente; abbiamo seri problemi in casa e dovermi preoccupare dei 100.000 morti per droga russi credo che fosse quello un argomento senza basi solide. I numeri citati non sono fuori contesto perché 40 milioni di poveri negli states rimangono e pesano molto di piu’ dei 100.000 drogati morti a Mosca.

          • Demy M

            Scusi Colzani, 100.000 morti per droga a Mosca?

          • colzani

            mosca si intenda russia

          • Marcello Amati

            Il modello a cui ispirarsi variera’ secondo i criteri di ognuno, ogni sistema è imperfetto, quindi eventuali problematiche potranno essere riscontrate in qualsiasi sistema.

            Menzionate i 40 milioni a se stante, quid fuori contesto non serve a copiare cosa questo voglia dire.

            Si menzionano solitamente questi numeri in forma denigratoria, quando però, sono appunto il 12.7% vs il 17.1% della UE-28, ovvero 40 va 88 milioni.
            Citare la UE-28 non è per nulla errato, la UE e’ un soggetto economico integrato. Se uno vuole scegliere cosa considerare nella Ue, allora lo stesso lo si dovrebbe fare con gli USA.
            Ma anche volendo così fare resterebbe la differnza
            Sul come si calcolano i poveri, nella UE si calcolano post welfare, negli USA pre-welfare, quindi se si dovesse usare la
            Stessa metodologia, negli USA diminuirebbero, e nella UE aumenterebbero.

            Non so da dove sia venut fuori il discorso, dovrei rileggere la sequenza, poca voglia, ma 100 mila morti per droga non sono certo pochi.
            Neanche lo sono i 50 mila degli USA, ma gli USA hanno
            Anche più del doppio della popolazione, io che nel caso implica che la Russia ha far le mani un enorme problema.

          • colzani

            guardi, sono d’accordo. il problema nasce quando il tema del post viene inquinato da interventi come quello dei 100000 morti drogati in Russia.
            la Russia è un inferno, esce da uno peggio e volerla paragonare ai nostri standard (soprattutto se si parla di nk) è demenziale. spaventosi sono 50.000 morti usa per droga, punto. spaventosi sono 40 mil di poveri, punto.

          • Zorz.zorz

            Buona sera.Anche Hitler aveva la fissa dei brutti bolscevichi ebrei .Lenin e poi Stalin erano addirittura antisemiti e nel 33 li ” purgo’ “quasi tutti.Ma si sa la realtà si vede con tanti occhi….saluti

          • colzani

            Lenin non era antisemita essendo il suo entourage prevalentemente ebraico. Le purghe staliniste, in prevalenza ad opera dell’ebreo kaganovich, furono mirate principalmente ai cristiani mentre il cosidetto antisemitismo russo si limitò a creare, in accordo con il governo bolscevico, i piani d’espatrio, le aliyah, volte al ripopolamento della regione palestinese.
            Sulla affermazione del comunismo in russia per mano di una organizzazione ebraica non è una mia congettura e troverà ampia documentazione in proposito ed anche una meno famosa citazione di churchill, quindi vedrà che non era una fissazione esclusiva del dittatore nazista.

          • Zorz.zorz

            Buona sera.Che l’intelligenza ebraica fine Ottocento,inizio Novecento,fosse ebraica,non ci piove.Mi sembra normale visto come erano ghettizzato in Russia sotto lo zar e visto l’antisemitismo diffuso in tutta Europa ( caso drejfus in Francia e vari pogrom in Russia).L’ importazione del comunismo è da addebitare al Reich tedesco che finanziò copiosamente Lenin e si adoperò per il suo arrivo a s. Pietroburgo.Il massimo di arrivi in Palestina è antecedente al17 e si tratta di circa 150. 000 unita. Nel 46 in Israele gli ebrei non raggiungevano i 500.000,mentre in URSS erano ancora milioni….Se vuole continuo dopo…..saluti

          • colzani

            le avevo risposto ma sono stato censurato credo per un articolo del new yorker e una frase di churchill.
            ad ogni modo
            i finanzieri tedeschi che sostennero i bolscevichi in realtà erano una serie di banchieri ebrei con a capo khun loeb, il sostegno alla causa in risposta alla repressione zarista verso i complottisti (purtroppo ebrei) che tentarono dio rovesciare il trono. Le migrazioni russe verso la palestina iniziarono a seguito della dichiarazione di balfour, e di fatto è proprio da quegli anni che la popolazione ashkenazi dai balcani incominciò la lunga serie di aliyah verso la palestina e, secondo i census ottomani e britannici, il fenomeno vide una crescita geometrica casualmente proprio in corrispondenza l’emissione di quel documento. In quanto alle repressioni staliniste verso gli ebrei attribuite a stalin dovrebbe sapere che non vennero mai attuate (al contrario di quelle contro i cristiani) e a tal proposito la inviterei a leggere un interessante articolo del new yorker intitolato “imagining stalin’s plot to exile the jews”. Vero nel 1946 la popolazione di credo ebraico non raggiungeva il 10% del totale nonostante fosse passata dai 40.000 presenti nel 1898 ai 400.000 della fine anni 40.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Vuoi prevalere senza competere … e quando non funziona ti arrabbi …

          • colzani

            eccola di nuovo. quanto tempo ci vuole per un riavvio?

          • Nick2

            Io non ho nemici. Tu, purtroppo, sei convinto di avere degli amici… (Per Colzani)

          • colzani

            lei non ha nemici. io non ho amici.
            lei non ama i russi. io non amo nessuno.
            meglio?

          • Nick2

            Tutto sbagliato. Io non ho nulla contro i russi. Non amo Putin e soprattutto non sopporto che si faccia propaganda palesemente disinformativa a favore del regime di Putin.

          • colzani

            e allora non si schieri con quella macchina di mueller. quella è mera propaganda, o perlomeno non goda dando del fessacchiotto a chi mette i paletti a questi inquinatori. Come le ho detto, io forse amo putin meno di lei, ma ciò non toglie che in “occidente” stiamo andando sotto il minimo mentre ci preoccupiamo di guardare a pagliuzza negli occhi degli altri.

          • Nick2

            Ti fai infinocchiare come un fessacchiotto qualsiasi…

          • colzani

            vede che lei e mueller avete affinità?
            si preoccupi di dare addosso ai suoi nemici dichiarati nick2

      • John

        @Demy…Oggi le forze militari Usa dovrebbero avere circa 1.400.000 militari effettivi, servizi a terra compresi. Nel mondo la loro presenza e’ di 820 insediamenti in 39 nazioni: la maggior parte in Iraq 145.000 uomini, Germania 60.000 Giappone 35.000, per un totale di circa 400.000 uomini. Quindi dedicano circa il 10% della forza, direttamente all’esterno. Come paragone la Cina dispone di circa 2.500.000 uomini, mentre la Russia circa 2.000.000 , mentre la NK supera il milione…

        • Demy M

          Grazie per la risposta e complimenti per l’analisi di cui sopra. Saluti

        • Demy M

          Cmq il 10% della forza militare all’estero mi sembra pochino.

          • John

            Se consideriamo che gli altri paesi non superano mai il 2% … Ed inoltre non sono compresi i militari in missione : Manovre, imbarcati, operazioni speciali, mentre quelli dedicati ai servizi sono piu’ di 300.000.

        • colzani

          400.000 uomini su 1.400.000 è quasi il 30%, se cina e russia impiegassero le stesse percentuali all’estero dovrei fare posto in soffitta per ospitare uno dei loro soldati!

          • John

            Esatto ..30% ..il mio e’ errore di battitura…dovrei sempre rileggere..grazie

        • Marcello Amati

          È bel un pezzo che non ci sono 145 mila soldati USA in Iraq.

          Attualmente sono sui 200 mila i soldati USA di stanza al di fuori dei confini nazionali.

          • colzani

            errato, sono circa 300.000. lei non tiene conto delle unità impiegate in africa, asia e 25.000 non precisati in stanza.

          • Marcello Amati

            Dai dati pubblicati ad Agosto 2017, sono 200 mila, o meglio,per la precisione 193442. Di questi, le principali “destinazioni’ sono Giappone 38818, Germania 34602, Corea del Sud 24189, Italia 12088 ed Afghanistan 9023. Aggiugiamoci pure anche i suoi 25K, sarebbero 218442, lontano quindi sia dai 400 mila che dai 300 mila.

          • colzani

            onestamente ricordo i report di primavera con 100.000 in europa, altri 100.000 tra far east e mo ed africa, 40.000 in hawaii, 10k in afghanista,n e non ricordo quant in gibouti. dove ha trovato i suoi dati?

          • Marcello Amati

            Tralasciando che le Hawaii sono uno dei 50 stati facenti altre gli USA, ho notato che se metto i links L intervento non viene pubblicato.
            Può comunque cercare i dati con una semplice ricerca.

            Può mettere: “how many us troops are stationed overseas?”.

            Le verranno fuori svariati articoli sugl ultimi dati pubblicati.

            Errata corrige, L articolo al quale facevo riferimento io è di Agosto, la
            Pubblicazione dei dati è anteriore.

          • colzani

            grazie. ho spesso notato che hawaii e porto rico vengono sempre menzionati come abroad deployment. ho fatto una breve ricerca sul web ma ho trovato solo (tra i vari articoli, business insider) dati del dod sipri riferiti al 2015 che facciano riferimento a quelle cifre. cordialmente

          • Marcello Amati

            I dati sono pubblicati a fine Settembre di ogni anno, i dati ultimi consultabili si riferiscono quindi al 30 Settembre 2016, fra qualche mese potranno essere consultati quelli al 30 Settembre 2017.
            Se da qualche parte ha letto che le Hawaii sarebbero “abroad”, l’articolo ha fatto un errore piuttosto grossolano, le Hawaii sono uno stato USA, e Porto Rico e’ un territorio degli USA. Dai calcoli sono quindi ovviamente escluse le truppe presenti in qualsialsi stato USA e/o territorio USA (Porto Rico incluso). Se l articolo che ha letto di Business Insider e’ lo stesso che ho visto io, fa riferimento al bugdet per il 2015, non per le truppe all’ estero. Per quello si basa sui dati pubblicati dal DOD nel Febbraio 2017, relativi appunto a fine Settembre 2016, ovvero quando finisce l’ anno fiscale negli USA.
            Qeusti sono i dati annuali, poi ci sono le stime/updates che il DOD rilascia trimestralmente, gli ultimi sono di Giugno 2017, sono 199,005 gli “active duty” si stanza all’ estero.

          • colzani

            guardi, non so dove gha trovato questi dati. non ci sono pubblicazzioni in merito se non quelle appunto relative al 2015 del sipri. l’unico riferimento che conferma quei dati è pew research center del quale però nutro forti dubbi sull’attendibilità.
            in merito alle hawaii sappiamo bene che sono uno stato usa ma per qualche strano motivo le truppe di stanza là vengono considerate abroad.
            Cortesemente se potesse lasciarmi il riferimento alle stime di settembre 2016 kle sarei grato.

          • Marcello Amati

            I dati li ho presi direttamente dal sito del DOD.

            Per certo, nel articolo di Business Insider( Marzo 2017), se è lo stesso al quale fa riferimento lei, c’è anche il link diretto alla pagina del DOD dove pubblicano i numeri.
            Aprendola troverà il link ai dati updated fino Giugno 2017.

            Nuovamente , se qualcuno ha indicato le truppe nelle Hawaii o a PR come abroad, ha semplicemente commesso un errore.
            Usando lo stesso errore, allora anche le truppe in Alaska dovrebbero essere “abroad”.

            Ps: non ho poi ben capito per quale ragione il PEW sarebbe poco attendibile.

          • colzani

            grazie.
            sarà un mio limite ma nel sito del dod non trovo quei dati.

          • Marcello Amati

            Li trova nella sezione:

            Military and Civilian Personnel by Service/Agency by State/Country (Updated Quarterly)

            Ultimo update appunto del Giugno 2017

          • colzani

            sotto pubblications?

          • Marcello Amati

            Sarebbe decisamente più facile poter mettere un link..

            È nella pagina di supporto dei dati del DOD, nella sezione delle statistiche alla voce:

            DoD Personnel, Workforce Reports & Publications

            Dove troverà la sezione indicata prima

          • colzani

            grazie.

          • colzani

            Grazie sig. Marcello, ho trovato il documento e, come avevo già acquisito, le informazioni contenute confermano i numeri di cui le accennavo, per la precisione sotto overseas total leggo 269,595 unità che sono chiaramente sotto le 300k cui ricordavo ma costituiscono comunque una percentuale pesante sull’intero organico impiegato. grazie
            cordialmente

          • Marcello Amati

            Il dato inclusivo dei 269 mila include sia i civili (29,444) che la guardia nazionale, la quale non e’ di “stanza” all ‘estero, ma per periodi di qualche mese.
            Se vuole contare anche la G.N. sono 240K, ma e’ una bella forzatura.
            Gli “Active Duty” sono appunto 199,005.

          • colzani

            la differenza è evidente, ma quando si parla di forze armate impiegate si includono anche gli ausiliari “civili” ed è per questo che il dod li menziona nei suoi report. troviamo anche guardia costiera, ecc.

          • Marcello Amati

            I numeri che son stati dati in nessun momento indicavano le “segretarie”… parlavano di aprox 1.4 milioni di soldati, ed indicavano 400K (e lei 300K) di soldati.
            1.344 milioni sono appunto gli “active duty”, di questi 199,005 sono schierati all’ estero. Ovvero tutti numeri esclusi i non “active duty”.

          • Marcello Amati

            Per certo, errata corrive Porto Rico e’ considerato “estero” nonostante sia un territorio USA (strao, forse perche’ non e’ uno stato), ma incide poco, ci sono solo 169 (a memoria) “active duty”. Le Hawaii, no, quelle non sono “estero”.

          • colzani

            non ho sottomano la tabulatura che mi ha indicato ma credo che hawaii venga considerato overseas. potrei sbagliare

          • Marcello Amati

            No, le Hawaii sono una stato, posso capire PR se viene classificati “abroad”, visto che non e’ uno stato anche se resta un poco “strano”, in quanto i cittadini di PR sono appunto cittadini USA, ma tant’e’.
            Alle Hawaii sono presenti 37,497 Active Duty e sono appunto nelle forze dentro gli USA (Location: United States).

          • colzani

            non voglio insistere ma credo che nonostante tutto sia elencato negli overseas. Verificherò

          • Marcello Amati

            Ho controllato (non per capire dove fossero “classificati” ma per il numero), e sono 37,497 active duty di servizio alle Hawaii, le copio alcune righe sopra e sotto per referenza:

            FLORIDA 5,388 20,908 3,777 21,484 4,786 56,343
            GEORGIA 45,918 3,624 1,312 8,388 469 59,711
            HAWAII 16,627 7,917 6,783 4,931 1,239 37,497
            IDAHO 53 39 33 3,114 5 3,244

          • colzani

            ha ragione. grazie

          • colzani

            onestamente non so se il signore che riportava i numeri puntualizzò escludendo le “segretarie” (che tra le altre cose fanno parte degli active

          • Marcello Amati

            L’ intervento “originale” che ha dato il via a questo interscambio:

            “Oggi le forze militari Usa dovrebbero avere circa 1.400.000 militari effettivi, servizi a terra compresi. Nel mondo la loro presenza e’ di 820 insediamenti in 39 nazioni: la maggior parte in Iraq 145.000 uomini, Germania 60.000 Giappone 35.000, per un totale di circa 400.000 uomini.”

            1,4 milioni di militari effettivi (forze permanenti) sono appunto (e per piu’ precisione) 1,344 milioni di “active duty”.

            No, il personale civile NON fa parte degli “active duty”, se per quello neanche la Guardia Nazionale, (riserve) fanno parte degli “active duty”.

          • colzani

            in effetti la cifra cjhe il lettore citò era 1,400 mil.
            concludendo arriviamo ad un 15% che mi sembra un eccellente risultato.
            buona serata

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            … pewresearch punto org … August 22, 2017 … U.S. active-duty military presence overseas is at its smallest in decades … The number of active-duty U.S. military troops stationed overseas has dipped below 200,000 for the first time in at least 60 years …

            … There were around 1.3 million total active-duty U.S. military personnel in 2016. Of these, 193,442 – or 15% – were deployed overseas. That’s the smallest number and share of active-duty members overseas since at least 1957, the earliest year with comparable data, according to a Pew Research Center analysis of information from the Defense Manpower Data Center, a statistical arm of the Department of Defense …

          • colzani

            la smetta di riempire le pagine con le sue immagini e link.
            ho scritto che pew è inattendibile così come defence manpower data center i cui dati sono inaccessibili.
            torni a computare cartelle excel per il suo capo.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Leggi bene … Defense Manpower Data Center … sai di cosa stiamo parlando?

          • colzani

            certo. è lei che non riesce a penetrare nel tema.
            DMDC, dovrebbe incutere timore solo perché gli imbecilli al pew fanno riferimento? provi a portarmi i dati che quelli del pew hanno rilevato dal DMDC

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Questi giochetti puoi farli con i tuoi amichetti …

          • colzani

            capisco, le chiedo di documentare quello che afferma e mi accusa di fare “giochetti”?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ma dove credi di essere? Si cercano dati e tu non hai svelato la fonte circa i dati da te pubblicati …

          • colzani

            lo ho detto che è priva di cervello: vada in fondo alla paginetta che ha ritagliato e troverà “overseas total … 269.595”
            ps. che fine ha fatto il suo clone, quello che afferma essere la mueller originale?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Adesso fai soltanto pena.

          • colzani

            Idiota vada a leggersi il report di cui lei ha riportato solo uno stralcio: 269.595 unità.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            La cifra è 199.005 (30 giugno 2017) …

          • colzani

            sei proprio una macchina obsoleta!
            leggiti in fondo e incrocia overseas total e grand total, troverai i numeri che manderanno in overflow il tuo sistema. Stupida macchina.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Marcello Amati qui sotto ti ha già risposto … la cifra è 199.005 (30 giugno 2017) … e ricordi qualcuno … https://uploads.disquscdn.com/images/3113cffd42a8252aa8a914515c1fc4f02cc370e90e91b2cdfa17f01baeaee49b.png

          • colzani

            ma che cazzo sta dicendo mueller? non mi titi in mezzo alle sue altre migliaia di dispute e diatribe.
            Piuttosto lei mi ricorda un vecchio 386 …

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Sei stato messo alla prova e non ce l’hai fatta … hai poi barato come sei solito fare ma senza successo …

          • colzani

            mueller, provi a cercare un bel libro in pdf con il suo motore di ricerca e se lo legga. non capirà una beata mazza ma almeno la finirà di reiterare lo stesso stratagemma obsoleto e noioso. si riconfiguri

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
          • colzani

            ahhhh, mueller è in crash!

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Sembrate fatti con lo stesso stampo …

          • colzani

            lei ne sa qualcosa vero essendo un prodotto di uno stampo?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Non è mai troppo tardi per dire meno bugie …

          • colzani

            cappuccino con funghi e supernova …

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Non si scappa …

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            E’ duro dover ammettere di avere sbagliato …

          • colzani

            manca l’allegato mueller

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Aristotele, Il principio di non contraddizione (traduzione di Emanuele Severino) …

            Forse Aristotele dice una cosa semplice in modo complicato. O forse non siamo più abituati noi a ragionare di queste cose. Ma non è forse vero che una delle principali vittime del nostro tempo è il principio di non contraddizione? E non sarà forse per questo motivo, unito ad una crescente mancanza di sincerità ed eccesso di paura e insicurezza, che non si riesce più a discutere di nulla?

          • colzani

            chiederle di usare la sua testa è troppo vero?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            … Il vero signore è simile ad un arciere: se manca il bersaglio cerca la causa di questo in se stesso (Confucio) …

          • colzani

            il vero arciere è la freccia (laotsu)

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Hai mentito e sei stato scoperto … tutto qui.

          • colzani

            di cosa voleva parlare? della riproduzione del coleottero tigrato del Belize?

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ripeto: hai mentito e sei stato scoperto. E accade spesso.

          • colzani

            lei è scema, il suo guru di palo alto ha copiato un vecchio racconto sufi.
            è il suo programma contorto che le impone di cercare freneticamente nel web, e la prima pagina trovata è quella che pubblica.

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Vedi, almeno sai perché menti. Cosa ti resta?

          • colzani

            un idiota così può solo essere la creazione di un programmatore ignorante: la storia sufista ha originariamente come personaggi Mansour e Nasruddin che il suo “guru di palo alto” ha evidentemente plagiato e lei, come ogni macchina degna di portare un tale nome, ha creduto originale in virtu’ di chissà quale algoritmo che lo stolto del suo programmatore ha inserito nel suo limitato cervello. Purtroppo da dove sono non posso aiutarla con un reboot e con un upgrade. sorry

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Sei stato smentito più volte come tanti altri tuoi amici in questa sede. Menti con uno scopo preciso.

          • colzani

            “sei stato smentito”
            “sei stato smentito”
            “sei stato smentito”
            forza mueller che sai fare di meglio

          • Zorz.zorz

            Buona sera.condivido e plaudo.Qui comunque il principio di non contraddizione mi sembra fuori luogo ,in quanto è caratteristica della verità.Quella,qui,per fortuna o sfortuna,non la detiene nessuno.neanche lei.saluti

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Ci sono dati di pubblico dominio che il soggetto COLZANI, per non ammettere di essersi sbagliato, nega … lo fa sempre. Contraddizione n quanto non ha proposto una fonte alternativa …

          • colzani

            “lo fa sempre”? la smetta di dire idiozie, le sue uniche fonti sono jpg e link falsi

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Hai copiato un testo di Paul Watzlawick, citi cifre senza allegare la fonte … stai facendo una brutta figura …

          • colzani

            lo ho detto che è scema. come faccio a copiare un testo che watzlalosasololei non ha mai scritto? il computer più idiota sul mercato, mueller2.0

          • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

            Non fare il furbo.

        • Nerone2

          Devo contraddire alcuni numeri…
          Effettivi 2.100Milioni (riservisti, National guard, in missione in US o nel resto del mondo)
          Circa il 15% sono in missione all’estero tra cui…
          in Iraq ci sono meno di 10.000 truppe
          in Germania circa 36.000 truppe
          in Giappone circa 40.000
          in Afghanistan 11.000
          …. e il resto dispiegati in circa 140 paesi… :-)

          • Demy M

            Scusi Mr Nerone, e in Italia “solo” 12.000? Come mai cosi pochi?

          • Nerone2

            Basterebbero 100 militari americanos in Italia… conoscendo come sono leccaculi gli italiani… LOL
            12.000 non sono pochi se pensi che la maggior parte sono impiegati aviazione difesa/attacco e parte navale. Forze terrestre non credo siano molte…. a differenza della Germania.

          • Demy M

            Grazie per la risposta. Nei numeri citati prima, mancano quelli delle “agenzie” private, quelli delle 16 (?) agenzie di intelligence sparsi per il mondo ed altro. Un esercito estero a tutti gli effetti.

          • Nerone2

            Si, i dati non riportano spioni e company. Sono solo dati militari.
            La CIA ad esempio e’ un apparato civile non militare che e’ dislogato in tutto il mondo… cosi’ anche coloro che lavorano per la CIA sono civili non militari.

          • Demy M

            Almeno creano posti di lavoro. Circa NK il mare sembra calmo……

          • Nerone2

            Infatti avvolte penso se togli i militari e spioni e altro, la disoccupazione sarebbe al 60% da queste parti… LOL

            Lo ripeto un’altra volta Demy… non succedera’ nulla nell’area della NK e coniugi vicini… l’amministrazione americana e’ stata messa in un angolo questa volta.

            L’unnico mio dubio e’ … una false flag.

          • Demy M

            Più che dubbio è pericolo visto il passato. Saddam Hussein docet. Cmq qui non chiudono gli occhi e sanno bene chi sono i “supervisori”.

          • Nerone2

            Ho usato “dubbio” perche con questi scemi che girano sono capaci di tutto… (911).

            Mi sto accorgento dalle notizie che leggo qua’ e la’ che i prossimi a mettere al’angolo l’amministrazione americana saranno i persiani.

            99% sicuro. :-)

          • Demy M

            Anche qui ritengono valida questa tua ipotesi ma,………devono fare i conti con l’oste che, in questo caso non è solo la Russia……..

          • Nerone2

            Lo so… Russia e Cina mandarono un chiaro messaggio il 18 Settembre di questo anno con l’esercitazione navale davanti alla NK. Era un avvertimento.
            Il 18 Settembre (1931) Mukden false flag da parte giapponese contro la China che porto’ poi alla invasione giapponese nel territotio cinese.

          • Demy M

            In Medio Oriente si prevede, a medio lungo termine, una cooperazione economica, commerciale e militare fra Iran,Iraq,Siria e Turchia. Sembra una favola ma potrebbe accadere seriamente.

          • Nerone2

            Credo che avverra’.
            C’e’ uno statarello (illegale) da quelle parti che e’ stato accerchiato. Se non la smette implodera’.

            Non a caso ho riportato i persiani sopra (in un contesto sulla NK)

          • Demy M

            Ho letto e compreso il messaggio. Penso che, se invece di spendere tuti questi soldi per gli armamenti e guerre lo investissimo in altre attività il mondo intero ne avrebbe vantaggi ma,……la politica deve fare il suo corso sul cammino del disastro.

          • Nerone2

            La politica e’ in mano ai “Rolex”… purtroppo…

          • Demy M

            Speriamo non siano quelli meccanici cosi, appena si scarica la batteria, si fermano.
            Adesso ti devo lasciare perchè devo accompagnare i miei ospiti a casa. Si sono birimbillati dalle risate nel leggere…..mountain bike citati nell’articolo. Ho dovuto rifare diverse volte la traduzione xkè non ci credevano…..

          • Nerone2

            e si… perche’ gli aerei di legno? … LOL
            non sanno piu’ che cazzo scrivere da Langley… :-)

          • Demy M

            Guarda le ultime news circa lo spazio aereo delle Hawaii e relative conseguenze. A domani. Buona notte a Tutti.

          • Nerone2

            Buona notte.! :-)

          • silver

            Perchè 100? Non esageriamo. Anche 50.

          • Nerone2

            LOL….

      • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller

        … pewresearch punto org … August 22, 2017 … U.S. active-duty military presence overseas is at its smallest in decades … There were around 1.3 million total active-duty U.S. military personnel in 2016. Of these, 193,442 – or 15% – were deployed overseas …

  • Antonio Faulin

    La migliore difesa dalla paura per tanti sono le barzellette, anche decrepite, per altri la convinzione che uno stato bene armato e bene organizzato, sia un’invenzione e se non fosse un’invenzione sarebbe in ogni caso diretto da un povero beota psicopatico che da solo, anche senza interventi esterni, lo condurrà alla dissoluzione. Le notizie dei giornalisti che invece prendono sul serio stato e capo, vengono ridicolizzate. E’ un atteggiamento da bulli ignoranti e sprovveduti che conosciamo bene. Potrebbe anche essere come si va dicendo, tanto gli italici hanno il solito stellone che li salva. Abbiamo visto.

    • gfranco0039

      anche il Vietnam era una invenzione? Antonio Faulin?

  • Sergio

    Io ho una mia personalissima interpretazione. Gli USA faranno propaganda e pressioni politiche ma non credo che interverranno e non perchè non abbiano forza e capacità militare per distruggere il Paesello ma perchè gli Americani non hanno più quella solidità interna che li contraddistingueva, inoltre hanno perso quasi tutta la loro credibilità di “esportatori di democrazia” nel mondo, si sono rilevati aridi e meschini che guardano ai solo loro interessi lucrando sulle “disgrazie” dei popoli. In una guerra contro chiunque, oggi si ritroverebbero sempre più da soli e i danni sarebbero maggiori dei benefici.

    • https://www.youtube.com/watch?v=wDJjcL9Ya4c Anita Mueller
      • colzani

        abbiamo capito che è anti russa, ma non ci stracci i coglioni ogni volta con la sua propaganda. credo che qui nessuno sia pro putin. la preferivo quando ci assillava con la sua campagna “un sindaco donna in ogni città” o “le problematiche legate all’alcolismo”.
        in quanto a memoria nessuno batte i suoi hd, vero mueller2.0?

      • gfranco0039

        questi primitivi meritavano di essere invasi.

    • John

      Sono pienamente daccordo…Non esiste inoltre nessun interesse economico, e’ un paese troppo povero e costerebbe un sacco di Dollari per distruggerlo, rischi a parte. Le loro attenzioni sono rivolte all’Iran perche’ lo chiedono i sionisti, che comandano da sempre nel Congresso. Osserviamo in questi giorni lo svolgersi degli accordi con i Curdi, con cui , credo, alimenteranno il prossimo focolaio di guerra..

      • Demy M

        Da notare che il referendum indetto dalle autorità Curde per l’autonomia non ha ottenuto il sostegno né dell’ONU né della comunità internazionale.

      • Zorz.zorz

        Ri buon dì .Sono un po’ duro do comprendonio.Gentilmente dovrebbe spiegarmi la maggioranza sionista del congresso…grazie.

        • John

          E’ una lunga storia antecedente alla prima guerra mondiale, descritta nelle memorie di Benjamin Freedman, ebreo di New Jork, membro della delgazione americana al Congresso di Versailles nel 1919, che denuncio’ i sionisti per il loro dominio sul Congresso. In effetti all’epoca i sionisti nel Congresso erano 117 capeggiati da Bernard Baruch…
          Dallo scoppio del 1914 della Prima G.M. in cui UK, Francia e Russia erano contro Germania Austria Ungheria e Turchia, i tedeschi con i loro sottomarini stavano vincendo la guerra. I francesi allo sbando dopo aver perso 600 mila uomini a Verdun, i russi disertavano in massa, e la GB era senza munizioni. Nessuno era entrato in Germania ed ucciso un solo tedesco.
          Ebbene i Tedeschi offrirono all’Inghilterra un negozoato di pace dello Status quo ; chiudiamola e torniamo tutti come prima. Fine.

          Mentre laGB stava per accettare, i sionisti tedeschi contattarono i Britannici sostenedo che avrebbero vinto se avessere fatto entrare in guerra gli S.U: come alleato, se…in cambio ci promettete la Palestina.

          Fu firmato l’accodo di Balfour nell’ottobre 1916, cosi’ di colpo gli Usa, che erano Pro-Germanici, divennero contro i Tedeschi. i cattivi. Gli USa non avevano interesse alcuno per la guerra, ma solo perche’ i sionisti potessero avere la Palestina. I Tedeschi lo seppero solo dopo la conferenza di pace iniziarono ad odiare gli ebrei che avevano trascinato in guerra gli Usa per avere la palestina… il resto e’ noto…https://uploads.disquscdn.com/images/0fc550bf186342ba796ef5aebaa70aac3e7d01910c47aa21cc57b556d2308865.png

          • Zorz.zorz

            Gentilissimo e paziente.Il signor Freeman era si ebreo di nascita ma divento’ cristiano odiando le sue origini,un po’ come i cristiani con gli ebrei.Nel 1917 gli imperi centrali,in difficoltà su tutti i fronti finanziarono Lenin a fare quello che fece.L’America poi ,non avrebbe mai fatto guerra all’impero inglese( era la potenza mondiale) che comunque era supportato economicamente dagli USA.Se lei cerca nel web trova le “prove” che Elvis è vivo .Mi creda,gli ebrei negli Usa sono circa quattro milioni dei quali alcuni antisionisti. Non sono così potenti,ma si sa ognuno si cerca il proprio colpevole .cordiali saluti

      • silver

        Non solo: costerebbe un sacco di dollari per distruggerlo e un sacco di dollari per ricostruirlo.

  • Nick2

    Nei giorni scorsi, i giornalisti de “Gli occhi della guerra” sono stati presi di mira dai soliti individui, che li hanno pesantemente insultati, accusandoli di essere filoatlantici e di raccontare il falso al fine di screditare i paesi nemici degli USA. Oggi Micalessin ha ben pensato di dare una lisciatina di pelo ed una grattatina di pancia a questi signori, confezionando uno stucchevole articolo celebrativo del folle dittatore Kim Jong Un, zeppo di informazioni sugli armamenti e di rivelazioni di segreti militari (che evidentemente tanto segreti non sono).
    Ora mi chiedo: questi quattro o cinque sono dei pensionati che, non avendo altro da fare, passano le giornate nei forum online ad esaltare qualsiasi “uomo forte” (anche i folli criminali) si presenti nel panorama mondiale? Oppure sono piccole pedine di una capillare e sottovalutata organizzazione che infesta i social network e i forum dei siti web di tutti i paesi occidentali, al fine di far propaganda filorussa e filocinese, di screditare i valori occidentali e di confondere e convincere le persone più sprovvedute?

  • beppe casciano

    A me questo Kim pare un fumetto… ma siamo sicuro che esista veramente?

  • silver

    I tunnel servono solo ad intrappolare come topi chi ci sta dentro. Maginot docet, tunnel palestinesi in Egitto docent, Grande Guerra docet: solo grandi trappole, mai servito a niente. Il nemico sa sempre perfettamente dove sono stati costruiti.

    • Demy M

      Vietnam docet !

  • silver

    Quella degli aerei di legno invisibili è una notizia terrificante e terribile come qiuella delle mountain bikes, che farà tremare senz’altro il Pentogono la Stanta Alleanza Atlantica e ridurrà Trump e i suoi Generaloni a mitissimi consigli e fará sembrare i missili e le bombe H di Kim come focherelli fatui nemmeno buoni per fare le caldarroste. Gli Occhi storti delle Guerra dovranno sottoporsi ad una visita oculistica.

  • silver

    Le armi di Kim sono armi comiche più che chimiche Sembra infatti che la maggior parte delle armi che vengono esposte durante le ‘parate’ siano delle ‘replica’ fatte di plastica.

    • Demy M

      E per delle armicomiche la Superpotenza Mondiale schiera una super flotta, aerei,migliaia di militari ? Forse vorranno fare un film hollywoodiano con i soliti cartoni animati.